Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Zucchero: le prospettive per l’offerta abbattono i prezzi



La Redazione Articolo pubblicato il 06/01/2022 18:00:00
Di rilievo anche la struttura di mercato, con il premio del contratto marzo 2022 in forte calo rispetto al contratto maggio 2022, un elemento che segnala un allentamento dei timori relativi ad un’offerta eccessivamente ristretta

 

Nella sessione di ieri, mercoledì 5 gennaio 2022, i prezzi dello zucchero (contratto marzo 2022) sono scesi del 2,2% a 18,3 USd/lb attestandosi ai livelli più bassi in quasi cinque mesi.

Il prezzo del dolcificante, in forte aumento nel corso dell’anno passato a causa degli elevati costi di trasporto ed a causa della grave siccità accompagnate da gelate che hanno colpito il Brasile, è sceso di oltre il 10% rispetto al picco pluriennale registrato nel mese di novembre.

Le piogge stanno aumentando le prospettive di resa per la produzione brasiliana mentre l’India, secondo produttore mondiale dopo il Brasile, sta dando vita ad una produzione superiore a alle attese muovendosi più rapidamente rispetto ad altri produttori come, ad esempio, la Thailandia.

Di rilievo anche la struttura di mercato, con il premio del contratto marzo 2022 in forte calo rispetto al contratto maggio 2022, un elemento che segnala un allentamento dei timori relativi ad un’offerta eccessivamente ristretta.

Grafico Zucchero by Tradingview

“Il miglioramento delle prospettive in Sud America mina le recenti stime che avevano suggerito una stagione catastrofica”: questo il commento di Bruno Lima, responsabile zucchero ed etanolo presso StoneX Financial, che afferma che la società potrebbe rivedere a rialzo le già elevate stime sulla produzione. 

Gli operatori di settore, inoltre, attendono ulteriore pressione sui prezzi dello zucchero a causa del riequilibrio annuale degli indici delle materie prime che avrà luogo, come sempre, nel mese di gennaio: i prodotti che hanno performato particolarmente bene nell’anno precedente, di solito, sono oggetto di vendite nette e acquisti poco tonici.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli