Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Speciale Rame, Capital Economics: I prezzi possono scendere ancora



La Redazione Articolo pubblicato il 22/07/2021 12:00:00
Anche in queste condizioni Clancy afferma che l’eccesso di offerta rappresenta il rischio maggiore per il mercato del rame

 

Secondo la recente analisi di una nota società di ricerca, il rally dei prezzi del rame palesatosi nella prima parte dell’anno potrebbe aver spinto il metallo in acque decisamente profonde ed ostili, soprattutto ora che i fondamentali del prodotto sembrano deteriorarsi.

Kieran Clancy, assistant commodities economist presso Capital Economics, ha affermato che il cambiamento delle previsioni di crescita globale e l'aumento dell'offerta spingeranno i prezzi del rame a tornare ad 8000 dollari per tonnellata entro la fine dell’anno, con una possibile estensione del calo a 7500 dollari per tonnellata entro la fine del 2022.

La nuova previsione arriva quando i prezzi del rame sono scesi del 10% dai massimi di maggio sopra i 10000 dollari per tonnellata. 

I prezzi spot del rame sul London Metals Exchange sono attualmente scambiati a 9343 dollari per tonnellata e l'obiettivo di prezzo di Capital Economic rappresenta un ulteriore calo del 14% rispetto ai prezzi correnti.

Nel rapporto, Clancy ha affermato che uno dei maggiori fattori che pesano sul prezzo del rame è il variare delle previsioni di crescita economica, in particolare modo quelle relative alla Cina: “Sebbene i dati pubblicati questa settimana mostrino che la crescita economica in Cina è rimasta ragionevolmente robusta nel secondo trimestre, è probabile che elementi contrari alla crescita si intensificheranno nella seconda metà dell'anno, in particolare nel settore delle costruzioni dove il rame è ampiamente utilizzato”.

Clancy ha aggiunto che, sebbene la crescita globale rimanga robusta, non è sufficiente a compensare la debolezza prevista dalla Cina che determinerà un aumento dell’offerta disponibile a mercato influenzando Inn modo negativo i prezzi del prodotto.

"La produzione di minerale di rame tra i tre maggiori produttori dell'America Latina - che insieme costituiscono poco più di due quinti dell'offerta globale di minerale di rame - è stata particolarmente colpita dalle misure per contenere la pandemia implementate lo scorso anno e, successivamente, dalla carenza di manodopera legata al virus. Da allora la produzione è rimbalzata, ma ha ancora molta strada da fare prima di raggiungere i livelli prepandemici” (K. Clancy).

Anche in queste condizioni Clancy afferma che l’eccesso di offerta rappresenta il rischio maggiore per il mercato del rame.

 

Fonte KitcoNews

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli