Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Speciale Mais: siamo pronti per un Rally?
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 09/06/2017 07:30:34
Il mercato del Mais è pronto per offrirci un rally delle quotazioni legato al rischio meteo? Analizziamo la situazione del prodotto e tentiamo di comprendere dove potranno dirigersi i prezzi

 

Poco importa se piogge e temperature inferiori alla media abbiano ostacolato la semina e lo sviluppo del Mais coltivato dagli agricoltori del MidWest: i prezzi, nel corso degli ultimi tre mesi, si sono mantenuti a livelli contenuti con una notevole ostinazione.  Il quadro, tuttavia, potrebbe subire repentini cambiamenti, soprattutto con un inizio d’estate connotato da condizioni climatiche all’insegna di temperature elevate e siccità.

Il contratto luglio 2017, guidato dai timori relativi agli sviluppi meteo, ha superato la fascia di prezzo compresa tra 3,6 e 3,8 dollari per bushel ed il contratto dicembre 2017 (new crop) si è portato al di sopra di quota 400 USd/bu per la prima volta dai primi giorni di marzo.

 

 

 

Sino ad ora i prezzi del Mais si sono mostrati particolarmente riluttanti ad intraprendere la strada del rialzo a seguito delle condizioni climatiche e questo a fronte di una stagione di semina trascorsa all’insegna di temperature basse e precipitazioni intense in buona parte della Corn Belt ed a fronte di condizioni dei raccolti che non si presentano buone come negli anni passati.

L’esitazione dei potenziali acquirenti è comprensibile, pensiamo all’anno passato: si è fatto un gran parlare di siccità, di danni ai raccolti di acri persi e poi? Poi precipitazioni più che intense si sono abbattute sulle aree coltivate innescando una corsa al rialzo della resa per acro che ha stabilito un nuovo record assoluto…

Ora la situazione non pare poi così diversa, con gli analisti di settore che ci parlano di due mesi (luglio ed agosto 2017) che probabilmente saranno caratterizzati da siccità e caldo, proprio nel periodo in cui il Mais entrerà nella fase di “filling” (riempimento): le possibilità per un outlook rialzista ci sono tutte, ma il mercato ha paura, almeno per ora.

Ci potrebbe volere un po’di tempo per rivedere i compratori all’opera e di altrettanto tempo necessiteranno gli analisti per riguadagnarsi la fiducia degli investitori, ma pare che qualcosa si stia muovendo, almeno a breve termine.

 

A seguire - Piogge e rese



Potrebbero interessarti anche...
Speciale Frumento: scorte in forte calo
Materie Prime
La Redazione 16/08/2021 10:00:00
“Non c’è dubbio: i consumatori vedranno aumentare i prezzi - spiega ... leggi tutto
Metalli di base, speciale Stagno: il deficit è enorme
Materie Prime
La Redazione 24/02/2021 18:00:00
“Fare previsioni è difficile, ma se i prezzi continueranno a salire ... leggi tutto
Speciale Mais: prezzi mai così alti in otto anni!
Materie Prime
La Redazione 20/04/2021 12:00:00
Le condizioni di siccità nelle pianure settentrionali sono state anche un ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli