Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Speciale Clima: la California alza il tiro contro i combustibili fossili
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 01/12/2019 10:00:47

La California ha dato il via ad una lotta senza quartiere contro i combustibili fossili: attualmente è in atto una revisione di tutti i permessi in sospeso per le operazioni di fracking idraulico e...



 

La California ha dato il via ad una lotta senza quartiere contro i combustibili fossili: attualmente è in atto una revisione di tutti i permessi in sospeso per le operazioni di fracking idraulico e, inoltre, è stato revocato il permesso di produzione in un’area fondamentale dello stato che pompa greggio da oltre un secolo.

Gavin Newsom, governatore dello stato, ha espressamente ordinato agli enti competenti di valutare l’effettiva sicurezza delle operazioni basate sul vapore ad alta pressione (high-pressure steamflooding), un processo produttivo indicato da più parti come il responsabile diretto di alcune fuoriuscite di greggio recentemente verificatesi nella contea di Kern.  Lo stato della California sta richiedendo revisioni tecniche a terze parti al fine di valutare le richieste in sospeso per l’avvio delle operazioni di fracking e, sempre in questo contesto, sta cercando di effettuare alcuni interventi atti ad inasprire le normative vigenti al fine di proteggere coloro che risiedono nei pressi di pozzi di petrolio e gas naturale.

Quanto sta avvenendo si colloca all’interno di un’azione ben più ampia contro la produzione non convenzionale di petrolio e gas che trova il suo apice nella promessa fatta agli elettori dai  contendenti del partito democratico per le elezioni presidenziali, Elizabeth Warren e Bernie Sanders, che hanno entrambi promesso di vietare in toto il fracking idraulico in caso di elezione.

La notizia del nuovo attacco ai combustibili fossili ha causato il crollo in borsa dei principali players di settore, tra cui annoveriamo California Resources e Berry Petroleum, con i vertici di Berry che spiegano come quello adottato sia un metodo totalmente inefficace per gestire la situazione che non farà altro che favorire i produttori che esportano il loro prodotto in California come, ad esempio, i paesi OPEC che, tra l’altro, operano con scarso rispetto per l’ambiente.

 

Continua nella pagina successiva



Potrebbero interessarti anche...
Speciale Petrolio. Attenzione: a luglio potrebbe essere Deficit!
Materie Prime
La Redazione 16/05/2020 10:30:00
La performance migliore rimane quella dei distillati, con un volume medio ... leggi tutto
Speciale Mais: i prezzi potrebbero crollare!
Materie Prime
La Redazione 03/04/2020 18:00:00
La situazione attuale danneggia gravemente i produttori di etanolo, anche perché, ... leggi tutto
Speciale Natural Gas: questa è la vera situazione del mercato
Materie Prime
La Redazione 08/05/2020 08:00:00
L’eccesso di offera ha determinato un calo ad 1,85 $/MMBtu del ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli