Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Soia: la Cina sta prosciugando gli USA. L’America dovrà importare?
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 03/02/2021 12:00:00
“Le importazioni ci sono ogni anno - afferma Campbell - ma il 2021 potrebbe mostrare uno dei volumi più importanti”.

 

L’appetito della Cina per la soia USA sta letteralmente prosciugando i silos a stelle e strisce e se gli acquisti dovessero continuare a questo ritmo, molto probabilmente i trasformatori statunitensi saranno costretti ad importare, quest’estate, il maggior volume di soia degli ultimi anni.

Le vendite di soia agli acquirenti esteri dovrebbero superare le stime del governo per l'intera stagione già dal prossimo mese, secondo i consulenti di AgResource, e se contiamo che i trasformatori hanno anche lavorato un volume record su base mensile, allora possiamo dire che gli USA sono sulla buona strada per esaurire le loro scorte di soia, almeno sulla carta…

Il boom delle spedizioni statunitensi in Cina arriva dopo che il Brasile e altri paesi hanno effettivamente esaurito le forniture esportabili, un evento che ha costretto Pechino ad aumentare gli acquisti dagli Stati Uniti.

Matt Campbell, consulente per la gestione del rischio presso StoneX, ha affermato che le importazioni di soia degli Stati Uniti, quest’anno, potrebbero raggiungere il livello più elevato dal 2014 a causa della forte domanda da parte dei frantoi domestici, che trasformano i semi di soia in farina usata come mangime per animali ed olio.

Di fatto non è raro assistere a piccoli scambi commerciali tra i principali esportatori di soia, ma quest’anno, a causa della forte domanda, i prezzi dei futures sono attesi in aumento e con i prezzi sulla piazza di Chicago ai livelli più alti in sei anni, i carichi dal sud America mostrano senza dubbio un certo appeal: “Le importazioni ci sono ogni anno - afferma Campbell - ma il 2021 potrebbe mostrare uno dei volumi più importanti”.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli