Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio: la risposta OPEC al rilascio delle SPR avrà un costo…



La Redazione Articolo pubblicato il 24/11/2021 09:00:00
Gli analisti OPEC prevedono un passaggio del mercato petrolifero in una fase di surplus dopo l’attuale deficit, ragion per cui gli USA potrebbero non dover ricorrere al rilascio della SPR tuttavia...

 

Se la OPEC+ intenderà rispondere al rilascio delle scorte strategiche di petrolio (SPR) implementato da alcune nazioni al fine di raffreddare il mercato petrolifero dovrà rassegnarsi a pagare un prezzo per il suo operato: questo è quanto afferma Julian Lee, analista presso Bloomberg, in una recente analisi.

Gli Stati Uniti rilasceranno 50 milioni di barili di greggio dalla Strategic Petroleum Reserve, con l’India, che aggiungerà altri 5 milioni di barili dalle sue scorte di emergenza, e il Regno Unito che contribuirà con 1,5 milioni di barili. Si attendono annunci anche da Cina, Giappone e Corea del Sud, che insieme potrebbero aggiungere tra i 10 ed i 20 milioni di barili.

I produttori OPEC+ avevano precedentemente avvertito che avrebbero risposto ritardando ulteriori aumenti di produzione previsti per gennaio e oltre o, addirittura, annullando gli aumenti già realizzati.  Il gruppo misto di produttori si incontrerà nella giornata del 2 dicembre per definire la strategia produttiva.

Per compensare completamente un rilascio di 60 milioni di barili di greggio dalle scorte dei consumatori entro la fine di marzo, il gruppo di produttori dovrebbe rinunciare agli aumenti di produzione di 400000 barili al giorno previsti sia per gennaio che per febbraio: un intervento di questo tipo potrebbe non essere un problema per produttori come Angola, Nigeria e Malesia che non riescono a raggiungere il target produttivo, ma rappresenterebbe un duro colpo per membri come la Russia che ambiscono a ripristinare il più rapidamente possibile i barili trattenuti dal mercato.

Gli analisti OPEC prevedono un passaggio del mercato petrolifero in una fase di surplus dopo l’attuale deficit, ragion per cui gli USA potrebbero non dover ricorrere al rilascio della SPR tuttavia, se tale rilascio dovesse avvenire, non è escluso un nuovo taglio alla produzione unilaterale da parte dell’Arabia Saudita, anche se quest’ultima senza dubbio preferirebbe una risposta all’insegna della coesione da parte di tutti i membri OPEC+.

Un taglio unilaterale sarebbe un errore e, in ogni caso, la crisi attuale si sarebbe potuta evitare mostrando una maggior flessibilità anticipando, ad esempio, l’aumento produttivo previsto per gennaio: molto probabilmente, la mancanza di flessibilità dei produttori OPEC+ costerà loro molto di più di quanto non sarebbe costato un compromesso…

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli