Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio: la domanda affonda i prezzi
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 02/11/2018 08:00:13
Quella del primo giorno di novembre è stata una giornata da dimenticare per il Petrolio che, sulla piazza di New York, ha lambito i livelli più bassi dal mese di aprile ad oggi

 

I futures sul Petrolio quotati sulla piazza di New York hanno registrato i livelli più bassi dal mese di aprile ad oggi: la tornata di vendite che ha attinto il WTI è imputabile direttamente ai timori che circondano l’economia globale ed alle ripercussioni di una contrazione della sessa sulla richiesta di greggio.  Il risultato di tutto questo? Un calo di oltre il 3% nelle quotazioni del Brent e di quasi il 3% nelle quotazioni del greggio USA, che ha terminato gli scambi a 63,5 dollari per barile.

Grafico WTI by Tradingview

A gravare sul mercato è l’offerta, con Russia, Stati Uniti ed OPEC che hanno aperto i rubinetti mostrando al mondo produzioni da vero e proprio record che hanno indotto gli speculatori a prendere profitto abbandonando le posizioni long acquisite in precedenza.

“I venditori sembrano essere al comando”: questo il commento di Gene McGillian (Tradition Energy), che spiega molto bene la situazione attuale e fa eco a quello di Jim Ritterbusch (presidente di Ritterbusch & Associates) che prevede ulteriori vendite nei prossimi giorni.

Chiaramente il crollo avvenuto nella giornata di ieri si è tradotto in forti perdite per i traders abituati ad operare in modo tradizionale, direzionale… Ma tu lo sai che queste perdite possono essere evitate, od almeno gestite in modo più efficace sfruttando le Opzioni? Come fare te lo spiega Giancarlo Dall’Aglio nei suoi Corsi di Trading come il Master Commodities Trading, il main evento del 2018 che si terrà nel mese di novembre! Clicca su questo link per avere maggiori informazioni e guarda il video per sentire cosa spiegava Giancarlo Dall’Aglio a proposito del Petrolio solamente pochi giorni fa…

Rispetto al picco di ottobre i prezzi del Petrolio statunitense sono in calo del 17%, con numerosi analisti che spiegano come le quotazioni del barile potrebbero cedere ulteriormente terreno in un contesto che le vede incapaci di capitalizzare la debolezza del biglietto verde ed il recupero delle piazze azionarie.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli