Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio. Volete capire cosa sta succedendo in America? Usate un microscopio!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 12/03/2019 08:00:28
Il Petrolio non è tutto uguale: se capite questo, allora potrete capire l’intero mercato, dai tagli OPEC allo Shale Boom statunitense…

 

Molte informazioni diffuse in relazione al Petrolio potrebbero farci intendere che l’Oro Nero è uguale, in tutto il mondo: non potremmo fare un errore più grande di questo!

Se comprendiamo come il Petrolio non sia un prodotto omogeneo, allora possiamo capire quanto sia stato importante che le attese a lungo termine per un eccesso di offerta di gradi pesanti si siano rivelate errate, incredibilmente errate, così errate che non vi è un produttore od un raffinatore al mondo che non sia stato colpito dai recenti sviluppi di mercato, che stanno avendo un impatto sostanzialmente rialzista sia sulle quotazioni del barile che sulle forniture.

Grafico WTI by Tradingview

Sostanzialmente il Petrolio grezzo è composto da un numero variabile di molecole di idrogeno ed atomi di carbonio, ma la composizione del prodotto proveniente da diversi giacimenti - ed in alcuni casi anche da aree diverse dello stesso giacimento - può divergere in maniera evidente, alcuni gradi, ad esempio, contengono sostanze che devono essere rimosse, lo Zolfo è una tra le più diffuse di queste sostanze.

La qualità del Petrolio varia in funzione di due caratteristiche ben precise, ed una di queste è proprio il contenuto di Zolfo: se lo Zolfo è presente nel prodotto in quantità elevate, allora siamo in presenza di un greggio aspro (sour crude), in caso contrario di un greggio dolce (sweet crude).  Lo Zolfo presente nel greggio deve essere rimosso al fine di soddisfare le specifiche di qualità del prodotto finito e questo rappresenta un elemento di costo che limita il numero di raffinerie in grado di gestire i gradi aspri.

Il secondo elemento da prendere in considerazione è la densità del greggio in esame, una parametro che nelle tabelle si trova sotto la voce API gravity: i gradi con un API gravity elevato sono i cosiddetti gradi leggeri (light) al contrario, quando l’API gravity è bassa siamo in presenza di un greggio pesante (heavy).

I gradi leggeri contengono naturalmente molte molecole piccole, comprese quelle determinanti per la formazione di benzina e diesel, mentre i gradi pesanti contengono molecole di dimensioni maggiori che richiedono processi di raffinazione particolarmente complessi; questi ultimi gradi di greggio contengono anche più Zolfo, e questo li rende particolarmente difficili da raffinare e trasformare in prodotti utilizzabili, ragion per cui i gradi pesanti tendono ad essere più economici rispetto a quelli leggeri e dolci.

Quando lo Shale Boom era solamente un miraggio la principale preoccupazione del mercato era che l’offerta mondiale di greggio sarebbe stata sbilanciata verso i gradi pesanti ed aspri: questo rappresentava una vera e propria discrepanza con le previsioni relative alla domanda, che puntavano verso i gradi leggeri e dolci, con i primi tradizionalmente utilizzati nel settore della generazione di elettricità od a fini di riscaldamento e con i secondi ampiamente sfruttati, ad esempio, nel settore dei trasporti.

A complicare le cose l’inasprirsi delle normative ambientali, che impone quantità sempre più basse di Zolfo (tali normative, dal 2020, saranno estese al trasporto marittimo).

 

Continua nella pagina successiva



Potrebbero interessarti anche...
Petrolio, OPEC: se perdiamo la Russia sarà una tragedia!
Editoriale
La Redazione 29/04/2019 11:25:57
Compensare il calo della fornitura di greggio iraniana è senz’altro difficile ... leggi tutto
Petrolio e Venezuela: questo è quello che succederà per davvero…
Editoriale
La Redazione 17/02/2019 10:00:10
Le sanzioni USA contro il Venezuela lasceranno il mercato petrolifero a ... leggi tutto
Petrolio: e se arrivasse a 100 dollari?
Editoriale
La Redazione 01/05/2019 10:00:01
Cosa succederebbe all’economia globale se il Petrolio dovesse arrivare a 100 ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli