Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio, Russia: la festa è già finita?



La Redazione Articolo pubblicato il 07/01/2022 18:00:00
Fino a poco tempo fa, la Russia ha aumentato la produzione ripristinando le operazioni presso i pozzi che erano stati chiusi o inattivi nella primavera del 2020 quando la pandemia ha distrutto la domanda globale

 

In questo articolo abbiamo visto come la produzione di petrolio della Russia abbia recuperato terreno, nel corso del 2021, tuttavia i dati di dicembre indicano che “la festa” potrebbe durare poco, con il mese di dicembre che non dona buone notizie a Mosca.

I dati in arrivo a mercato mostrano che la Russia, nel mese di dicembre, non è stata in grado di aumentare la produzione di greggio nonostante la quota più che generosa accordata dalla OPEC+ e questo potrebbe indicare che il paese ha già utilizzato tutta l’attuale capacità produttiva disponibile.

Se la situazione della Russia fosse effettivamente quella descritta appena sopra, allora questo potrebbe indicare - anche - che la OPEC+ potrebbe incontrare ostacoli di rilievo nel suo tentativo di ripristinare la produzione di petrolio asportata in precedenza dal mercato, soprattutto se consideriamo che anche altre nazioni come Angola e Nigeria presentano difficoltà significative in tal senso.

Le società russe hanno pompato 46,11 milioni di tonnellate di petrolio e condensato il mese scorso, ovvero 10,9 milioni di barili giornalieri (fonte, ministero dell’energia).

Valutare la conformità della Russia all'accordo OPEC+ non è un’impresa facile, in quanto i dati del ministero non forniscono una ripartizione tra greggio e condensato, che è escluso dall'accordo. Se la produzione di condensato fosse la stessa di novembre - circa 930000 barili al giorno - la produzione giornaliera di solo greggio è stata di circa 9,97 milioni di barili, circa 37000 barili al di sotto della quota di dicembre. 

Fino a poco tempo fa, la Russia ha aumentato la produzione ripristinando le operazioni presso i pozzi che erano stati chiusi o inattivi nella primavera del 2020 quando la pandemia ha distrutto la domanda globale. Ora qualsiasi ulteriore crescita della produzione proverrà principalmente da nuovi pozzi trivellati, hanno affermato i funzionari di Lukoil e Gazprom Neft alla fine dello scorso anno.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli