Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio, IEA: fornitura in calo, ma la domanda rimane un problema
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 12/04/2019 08:00:25
La IEA conferma la fase di contrazione della fornitura globale di greggio, ma avverte: la domanda potrebbe essere un problema…

 

La riduzione dell’offerta di Petrolio da parte dell’OPEC sta effettivamente irrigidendo il mercato petrolifero, ma l’eccessiva instabilità economica potrebbe tradursi in un calo della richiesta: questo è quanto affermano i tecnici della IEA (International Energy Agency).

Scopri il corso di Giancarlo Dall’Aglio per investire sul Petrolio come un vero professionista

Le scorte di Petrolio sono attese in calo nella rimanente parte del 2019 con Arabia Saudita e produttori alleati che allentano la produzione, mentre le esportazioni di Iran e Venezuela crollano sotto il peso della crisi economica e politica: questo è il quadro complessivo, ma l’instabilità economica generale che si estende dall’Europa ai mercati emergenti potrebbe penalizzare il consumo di carburanti.

“Il mercato petrolifero mostra segnali di contrazione man mano che ci addentriamo nel secondo trimestre 2019, ma in merito alla domanda vediamo prospettive contrastanti con i rischi attualmente sbilanciati verso il ribasso della stessa” (dichiarazione rilasciata dai tecnici IEA e diffusa al pubblico da Bloomberg).

I prezzi del greggio sulla piazza di Londra hanno recuperato oltre il 30% da inizio anno in un contesto che vede l’intera OPEC+, Arabia Saudita in testa a tutti, impegnata a ridurre l’offerta al fine di sostenere il mercato dell’Oro Nero; anche in presenza di questa performance di estremo rilievo, dobbiamo far presente come i timori relativi alla crisi economica abbiano avuto il loro impatto limitando eventuali performance ancor migliori di quella in oggetto (le ultime dichiarazioni in arrivo dal Fondo Monetario Internazionale sottolineano come il 2019 potrebbe essere l’anno più debole dopo la crisi finanziaria di un decennio fa).

Grafico Brent by Tradingview

La fornitura globale di greggio è diminuita nel corso del mese passato a causa della contrazione produttiva implementata da OPEC e produttori alleati, anche se dobbiamo ricordare il grande contributo fornito dal Canada (il governo ha ridotto la produzione in alcune aree chiave) e dal calo dell’output nel Mare del Nord.

 

A seguire - Domanda a rischio


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli