Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio, Arabia Saudita: ripristinata parte della produzione
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 18/09/2019 15:00:06
L’Arabia Saudita ha ripristinato parte della produzione andata persa a seguito dell’attacco all’impianto di Abqaiq, ma per tornare alla normalità…

 

L’Arabia Saudita vuole rassicurare i mercati: parte della produzione andata persa a seguito dell’attacco all’impianto di Abqaiq è stata ripristinata e le esportazioni non soffriranno a causa del contesto in essere, ma, come vedremo maggiormente nel dettaglio nell’editoriale di domani alle ore 11.30, per tornare alla normalità saranno necessari alcuni mesi.

L’attesissimo annuncio, diffuso dal ministro dell’energia saudita, il principe Abdulaziz bin Salman, ha finalmente fornito un po di chiarezza su quanto sta realmente accadendo, anche se risulta evidente che i progressi sono inferiori a quanto previsto in prima battuta.

Il principe Abdulaziz bin Salman, ministro dell’energia dell’Arabia Saudita

“Nei giorni passati - spiega il ministro dell’energia saudita Abdulaziz bin Salman - siamo riusciti a contenere il danno recuperando metà della produzione persa durante l’attacco terroristico ed Aramco sarà in grado di onorare gli impegni presi per il mese in corso attingendo alle riserve di greggio” (gli ultimi dati disponibili evidenziano che il sito di Abqaiq sta elaborando circa 2 milioni di barili giornalieri di greggio).

Nelle ore successive all’attacco i tecnici di Aramco avevano dichiarato che la maggior parte della produzione sarebbe stata ripristinata entro pochi giorni e che nel giro di alcune settimane sarebbe stato possibile tornare alla normalità, ma ora il quadro complessivo sembra assumere un contorno più cauto, molto più cauto, soprattutto alla luce della diffusione delle immagini satellitari che evidenziano la portata dei danni reali.

Il ministro dell’energia ed il CEO di Aramco, Amin Nasser, hanno assicurato ai clienti che la società non ridurrà le esportazioni di greggio nel mese corrente: questo sarà possibile grazie all’utilizzo del greggio presente nelle riserve e grazie ad una riduzione del tasso di elaborazione nazionale delle raffinerie, un intervento che garantirà la presenza di una maggior quantità di petrolio da destinare all’export.

 

A seguire - La tabella di marcia del ministero dell’energia saudita


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli