Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Oro in Rally: è Record!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 27/07/2020 18:00:00
“Semplicemente - spiega Steve Dunn, responsabile ETF presso Aberdeen Standard Investments - abbiamo visto la tempesta perfetta…”.

 

La cavalcata rialzista dell’oro sembra non conoscere ostacoli, ed il lingotto, dopo aver letteralmente infranto il precedente massimo storico, sembra pronto per ulteriori incrementi di prezzo.

A determinare la spettacolare performance la debolezza del dollaro, che cade ai livelli più bassi in oltre un anno, insieme ad altri elementi quali, ad esempio, i tassi reali statunitensi negativi ed una sempre maggior fiducia degli investitori in un protrarsi nel tempo della politica Fed accomodante.

Il mondo intero sta affrontando un periodo contraddistinto da una debolezza economica e politica senza precedenti e l’oro, bene rifugio per eccellenza, si trova la strada spianata per raggiungere l’ambizioso target di 2000 dollari per oncia e, stando a quanto dichiarato da alcuni analisti, andare anche oltre tale soglia.

Già da metà 2019, quando la diatriba commerciale tra USA e Cina indusse la Fed a parlare di un taglio ai tassi di interesse, l’oro sembrava pronto per iniziare la sua corsa, ed effettivamente fu proprio quello che accadde pochi mesi dopo, all’inizio del 2020, quando la tensione derivante dalla guerra commerciale venne appesantita dallo scoppio della pandemia di coronavirus che si tradusse in un crollo dell’economia globale ed in una ondata di stimoli senza precedenti da parte di governi e banche centrali.

“I forti guadagni sono inevitabili quando si entra in un periodo simile a quello post GFC, quando i prezzi dell’oro registrarono il primo record sulla scia dell’enorme quantità di denaro pompata dalla Fed nel sistema finanziario.  Adesso il dollaro debole ed i tassi reali negativi stanno fornendo ulteriore supporto, anche se l’oro potrebbe consolidare, prima di raggiungere i 2000 dollari per oncia nelle prossime settimane” (Gavin Wendt, analista senior presso MineLife Pty).

La richiesta a fini di investimento è stata elevatissima, con le partecipazioni in ETF aventi il metallo giallo come sottostante che hanno registrato nuovi massimi storici praticamente in ogni mese e con gli afflussi di capitale di quest’anno che hanno superato il record annuale stabilito nel 2009.  Nemmeno il rally delle piazze azionarie è stato in grado di fermare la corsa dell’oro, che, fatto salvo un repentino ritracciamento a marzo determinato dalla necessità degli investitori di reperire cash per coprire le perdite in altri asset, è continuata sino ai livelli attuali.

 

Continua nella pagina successiva



Potrebbero interessarti anche...
Oro: qualcosa di grosso bolle in pentola…
Materie Prime
La Redazione 11/02/2020 12:00:00
Sostanzialmente i commercials si stanno rendendo conto che ora le banche ... leggi tutto
Oro: se questa previsione è esatta, è ora di comprare a mani basse!
Materie Prime
La Redazione 08/04/2020 10:00:00
“Basandomi sul modello storico degli anni ’70 e sulla stagflazione, credo ... leggi tutto
La Fed non può stampare ORO.  E l’ORO schizzerà alle stelle!
Materie Prime
La Redazione 23/04/2020 10:00:00
“Con la brusca contrazione della produzione economica, le spese fiscali aumentano, ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli