Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Oro, Standard Chartered: i 1900 dollari sono un ostacolo, ma …



La Redazione Articolo pubblicato il 09/06/2021 12:00:00
“I mercati guarderanno alla riunione del FOMC di giugno come guida e osserveranno se i dati che precedono la riunione deluderanno. Per ora, l'oro mantiene una forte correlazione con l'USD e i rendimenti reali, e la sua correlazione con i mercati azionari statunitensi si è rafforzata” (S. Cooper).

 

Violare i 1900 dollari per oncia e sostenere il rialzo a breve termine sarà difficile, per l’oro, ma il contesto complessivo suggerisce che nella seconda metà dell’anno la situazione migliorerà: questo è quanto affermano i tecnici di Standard Chartered in una recente nota diffusa a mercato da KitcoNews.

“L’oro fatica mantenere i 1900 dollari per oncia in quanto le preoccupazioni relative ad una inflazione elevata stanno diminuendo, ma la frenesia degli investitori è minore, rispetto alla precedente violazione di tale livello di prezzo, ragion per cui è ragionevole pensare che nella seconda metà dell’anno assisteremo ad ulteriori guadagni…” (Suki Cooper, analista presso Standard Chartered).

Un indicatore a cui Cooper presta molta attenzione sono i prodotti negoziati in borsa (ETP) e gli ultimi dati suggeriscono che il livello di 1.900 dollari si dimostrerebbe una forte resistenza a breve termine: "Gli ETP sono aumentati di 50 tonnellate a maggio per la prima volta da settembre, ma lo short interest a breve termine per gli ETP è ai livelli più elevati in un mese e questo lascia intendere che, a breve termine, i 1900 dollari per oncia saranno un grosso ostacolo”.

Grafico Oro by Tradingview

Uno dei maggiori rischi per le prospettive del prezzo dell'oro è il discorso della Federal Reserve sul tapering, tuttavia, Standard Chartered non si aspetta che la banca centrale introduca nulla di nuovo fino al simposio di Jackson Hole in agosto.

I mercati stanno attualmente valutando il primo rialzo dei tassi entro marzo 2023, con tutti gli occhi puntati sulla prossima riunione del FOMC di giugno: “I mercati guarderanno alla riunione del FOMC di giugno come guida e osserveranno se i dati che precedono la riunione deluderanno. Per ora, l'oro mantiene una forte correlazione con l'USD e i rendimenti reali, e la sua correlazione con i mercati azionari statunitensi si è rafforzata” (S. Cooper).

La domanda fisica dell'oro supporta anche le prospettive di prezzo più elevato. Le banche centrali, ad esempio, sono rimaste acquirenti netti per il secondo mese consecutivo, con l'acquisto netto da inizio anno a 168 tonnellate e, inoltre, i dati commerciali cinesi di aprile mostrano un miglioramento, con le importazioni di oro in aumento a 110,8 tonnellate rispetto alle 4,2 tonnellate di aprile 2020.

 

Fonte KitcoNews

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli