Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas, USA: clima ed export sostengono i prezzi



La Redazione Articolo pubblicato il 22/11/2021 12:00:00
Gli analisti di settore hanno affermato che le scorte di gas europee sono inferiori alla media di questo periodo dell’anno per il 17%, mentre le scorte USA sono inferiori alla stessa media solamente per il 2%

 

Nella sessione di chiusura della passata ottava i prezzi del natural gas negli Stati Uniti sono tornati a salire terminando gli scambi a quota 5,06 $/mmbtu (+3.3%) sostenuti dal clima più freddo del previsto e da esportazioni record di GNL (gas naturale liquefatto); l’aumento dei prezzi negli USA si è verificato nonostante un forte calo (-6%) nei prezzi del gas europeo, un buon aumento della produzione statunitense e scorte a livelli accettabili.

Le esportazioni di GNL degli Stati Uniti sono aumentate appena in tempo per aiutare l’Europa a ricostruire le scorte di gas e, sempre in Europa, nella passata settimana i prezzi del benchmark di riferimento (TTF, Paesi Bassi) sono aumentati del 15% a causa dei timori in merito ad un possibile cessare dell’invio di fornitura aggiuntiva da parte della russa Gazprom dopo che le autorità tedesche hanno sospeso il processo di approvazione del gasdotto Nord Stream 2 che collega la Russia alla Germania.

Grafico Natural Gas TTF by Tradingview

I prezzi globali del gas hanno raggiunto livelli record negli ultimi due mesi mentre le utility di tutto il mondo lottano per accaparrarsi i carichi di GNL necessari al ripristino delle scorte in Europa ed a soddisfare la forte richiesta di gas in arrivo dalla piazza asiatica dove la carenza di energie ha causato numerosi blackout in Cina.

I prezzi globali del gas in forte aumento hanno determinato un balzo dei futures USA ai livelli più elevati in 12 anni, un aumento verificatosi sulla scia di una domanda di GNL pronta a rimanere elevata per mesi; i prezzi al di fuori degli Stati Uniti, tuttavia, sono sei volte più elevati rispetto a quelli statunitensi in quanto l’America possiede una produzione elevata ed un volume di scorte decisamente sostenuto.

Grafico Natural Gas USA by Tradingview

Gli analisti di settore hanno affermato che le scorte di gas europee sono inferiori alla media di questo periodo dell’anno per il 17%, mentre le scorte USA sono inferiori alla stessa media solamente per il 2%.

Il fornitore di dati Refinitiv ha affermato che la produzione di gas negli Stati Uniti è stata in media di 96,0 miliardi di piedi cubi al giorno (bcfd) a novembre, rispetto ai 94,1 bcfd di ottobre e al record mensile di 95,4 bcfd di novembre 2019.

Refinitiv prevede che la domanda media di gas negli Stati Uniti, comprese le esportazioni, passerà dai 104,8 bcfd della passata settimana a 114,8 bcfd nelle prossime settimane a causa del sopraggiungere del clima freddo che indurrà un maggiore utilizzo a fini di riscaldamento in ambito privato e commerciale.

 

Fonte Reuters

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli