Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Mais: per la prima volta nella storia la Cina supera la quota WTO



La Redazione Articolo pubblicato il 26/11/2020 10:00:00
La Cina si sta riprendendo dalla pesante epidemia di peste suina che ha decimato i capi allevati, ed alimenta questa ripresa implementando metodi di allevamento più avanzati tecnologicamente e che sfruttano quantità maggiori di farina di soia e mais

 

Per la prima volta nella storia la Cina ha importato una quantità di mais superiore a quella definita dalla WTO, una diretta conseguenza dell’aumento del numero di suini allevati che costringe gli allevatori ad utilizzare volumi di mais sempre più elevati.

Da inizio anno ad ottobre, i volumi di mais acquistati dalla Cina hanno raggiunto quota 7,82 milioni di tonnellate, ovvero quasi il doppio di un anno fa, nonché volume superiore alla quota minima di 7,2 milioni di tonnellate indicata dalla WTO; enormi gli acquisti del mese di ottobre, che hanno superato per il terzo mese consecutivo il milione di tonnellate.

La Cina si sta riprendendo dalla pesante epidemia di peste suina che ha decimato i capi allevati, ed alimenta questa ripresa implementando metodi di allevamento più avanzati tecnologicamente e che sfruttano quantità maggiori di farina di soia e mais: questo sta alimentando le importazioni in un momento in cui anche la domanda dall'industria di trasformazione del mais sta crescendo mentre la Cina si riprende dalla pandemia di coronavirus, e tutto ciò ha recentemente contribuito a far salire i prezzi interni ai massimi storici.

La Cina potrebbe diventare il più grande importatore di mais al mondo, secondo alcune previsioni: il FAS dello U.S. Department of Agriculture stima che la Cina potrebbe portare fino a 22 milioni di tonnellate nella stagione 2020-21, mentre l'agenzia stessa è stata più prudente, mantenendo la cifra a 13 milioni di tonnellate; estremamente positiva Goldman Sachs, che ha affermato che le importazioni di mais dalla Cina potrebbero salire a 33 milioni di tonnellate nel 2021.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli