Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Israele: i diamanti brillano, ma non si muovono…
(Pag. 1)



Gabriele Picello Articolo pubblicato il 15/05/2020 18:00:00
“Non arrivano soldi da nessuna parte e, inoltre, le fabbriche in India, Israele e Belgio non sono operative, ragion per cui non vi è una grande presenza di prodotto a mercato”: questo il commento di Yoram Dvash, presidente della Israel Diamond Exchange

 

L’economia israeliana si sta lentamente riprendendo con l’allentamento del lockdown, ma l’exchange floor di Tel Aviv dedicato ai diamanti, un tempo sede di attività frenetiche, è ora fermo, con il Diamond District, dove le pietre preziose vengono commerciate e lucidate, che risulta ancora privo di attività.

Prima che il coronavirus raggiungesse Israele, la sala degli scambi brulicava di operatori  indaffarati: centinaia di persone provenienti dal mondo intero si accalcavano intorno a banchi dotati lampade e bilance al fine di esaminare minuziosamente ogni singola pietra, ma ora le misure varate dal governo al fine di contenere la diffusione del virus rendono praticamente impossibile riavviare le attività in sicurezza, soprattutto negli impianti di lucidatura, dove gli operatori spesso sono costretti a lavorare spalla a spalla a causa della dimensione contenuta delle infrastrutture.

Yoram Dvash, presidente della Israel Diamond Exchange

La domanda globale di diamanti si mostra in calo, ed ora l’industria di settore sta affrontando una sfida che diventa sempre più grande: in Israele il commercio di diamanti è diminuito del 90% su base annua, perdendo transazioni per un controvalore di circa 1,5 miliardi di dollari.

“Non arrivano soldi da nessuna parte e, inoltre, le fabbriche in India, Israele e Belgio non sono operative, ragion per cui non vi è una grande presenza di prodotto a mercato”: questo il commento di Yoram Dvash, presidente della Israel Diamond Exchange e presidente ad interim della World Federation of Diamond Bourses.

 

Continua nella pagina successiva



Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli