Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Gas Naturale, il CEO di Snam: l’inverno potrebbe peggiorare la crisi in Europa



La Redazione Articolo pubblicato il 03/12/2021 12:00:00
“Se questo è un inverno freddo, siamo davvero in guai seri”: questa frase non lascia spazio a fraintendimenti di sorta, ed a pronunciarla è Marco Alvera, amministratore delegato di Snam SpA,

 

“Se questo è un inverno freddo, siamo davvero in guai seri”: questa frase non lascia spazio a fraintendimenti di sorta, ed a pronunciarla è Marco Alvera, amministratore delegato di Snam SpA, in relazione ad un possibile esacerbarsi della crisi energetica in cui versa l’Europa nel caso in cui le temperature invernali dovessero rivelarsi eccessivamente contenute (Snam SpA si propone come il più grande operatore europeo di siti di stoccaggio di gas naturale).

Il palesarsi di un clima gelido ad inizio 2022, spiega Alvera, si tradurrebbe in un aumento del consumo di gas che porterebbe la situazione ad un punto particolarmente pericoloso dove non vi sarà più disponibilità di gas e, a quel punto, i prezzi salirebbero alle stelle.

Le scorte di gas europee sono insolitamente basse per questo periodo dell’anno e, inoltre, il gas viene consumato più rapidamente del solito proprio mentre una recente ondata di freddo ha gettato i mercati nello scompiglio determinando un forte aumento dei prezzi anche prima dell’arrivo dell’inverno vero e proprio; con poche fonti disponibili di nuova offerta i prezzi elevati potrebbero indurre le fabbriche a ridurre i consumi con un forte impatto sulla produzione.

Grafico Gas Naturale (TTF, piazza europea) by Tradingview

In Europa alcuni politici iniziano a paventare la possibilità di blackout e tra questi troviamo il ministro dell'energia italiano che ha avvertito in merito alla possibilità di eventi simili nel caso in cui  non vi fosse una disponibilità di gas adatta a generare la necessaria energia elettrica: a questo proposito, Alvera ha spiegato che non si verificheranno blackout prolungati ma che, questo è possibile, i governi potrebbero chiedere agli utenti industriali di azzerare o ridurre la domanda.

In tutta Europa, i siti di stoccaggio sono ora pieni per circa il 68%, in calo rispetto al 77% di un mese fa e ben al di sotto della media decennale dell'85% per questo periodo dell'anno, secondo i dati di Gas Infrastructure Europe.

Alvera ha affermato che l'Europa dovrebbe creare una riserva strategica di gas, come la Riserva strategica di petrolio degli Stati Uniti, in questo modo, quando i prezzi diventano troppo alti, le forniture potrebbero essere rilasciate sul mercato: “Lo stoccaggio deve essere un problema di sicurezza nazionale - conclude Alvera - lo stoccaggio di gas è molto più importante e strategico dello stoccaggio del petrolio”.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli