Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Gas Naturale: gli USA scommettono sull’export



La Redazione Articolo pubblicato il 29/04/2022 12:00:00
“EQT svolgerà un ruolo chiave nel soddisfare la crescita della domanda di gas naturale sia nazionale che globale per il prossimo futuro - spiega Rice - noi abbiamo molto valore da mettere in campo”.

 

EQT Corp., il più grande perforatore USA di gas naturale, sta prendendo in considerazione investimenti azionari nei terminal di esportazione di gas naturale liquefatto statunitensi come parte degli sforzi della società volti a capitalizzare la domanda di GNL globale in forte espansione. La società è anche in trattative con acquirenti di GNL in varie aree geografiche ed è disposta a firmare un contratto di fornitura entro la fine dell'anno, ha affermato l'amministratore delegato Toby Rice, in un contesto che vede i prezzi del gas in Europa in fortissimo aumento a causa del conflitto in corso tra Russia ed Ucraina.

“EQT svolgerà un ruolo chiave nel soddisfare la crescita della domanda di gas naturale sia nazionale che globale per il prossimo futuro - spiega Rice - noi abbiamo molto valore da mettere in campo”.  

Grafico Natural Gas USA by Tradingview

Rice, che ha attivamente esercitato pressioni per ottenere più gasdotti e terminal GNL come un modo per sbloccare il potenziale di crescita di shale gas, ha affermato di vedere segnali politici incoraggianti dall'amministrazione Biden in termini di supporto al settore.

Parlando in un'intervista a Bloomberg, Rice ha affermato che i produttori shale americani potrebbero fornire più gas ai prezzi attuali se fosse disponibile una maggiore capacità di trasporto.  I perforatori possono ottenere rendimenti accettabili con il prezzo del gas di circa  4 dollari per milione di unità termiche britanniche, ben al di sotto dei livelli attuali di circa  7 dollari, ha affermato Rice.

 

Fonte Bloomberg

 


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli