Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Frumento: nel mondo ce n’è troppo!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 20/05/2020 12:00:00
“Sembra che avremo un’altra stagione eccezionale, per la fornitura di grano, non dovremo preoccuparci!”: questo il commento di Ole Hansen, strategist presso Saxo Bank.

 

Nonostante gli acquisti dettati dal panico derivante dal coronavirus e nonostante i timori relativi ad una possibile carenza di approvvigionamento diretta conseguenza delle restrizioni imposte dai governi mondiali, potremmo essere di fronte ad un problema: il mondo sta letteralmente nuotando nel frumento.

I principali esportatori, dalla Russia alla Romania, si sono adoperati per limitare le esportazioni al fine di garantire una sufficiente fornitura in loco, ma questo non ha avuto un impatto significativo e la fornitura in arrivo a mercato dovrebbe, al contrario, aumentare insieme alle scorte, che grazie ai grandi raccolti su base mondiale sono attese a livelli record sia quest’anno che il prossimo.

Di fatto il clima potrebbe ancora scombinare le carte in tavola, ma, almeno nel breve termine, possiamo dire che la carenza di approvvigionamento non rappresenta più un problema: le catene di approvvigionamento sono rimaste intatte e le restrizioni in atto non si sono rivelate abbastanza intense da impedire al frumento di fluire a mercato e, inoltre, proprio il diffondersi del coronavirus sta determinando un crollo della richiesta di grano.

Grafico Frumento by Tradingview

“Non ci sono state molte interruzioni nell’offerta… C’è stato un chiaro momento di panico, ma poi è diventato chiaro che avremmo trattato gli affari come al solito” (James Bolesworth, direttore di CRM AgriCommodities).

I prezzi sono aumentati a fine marzo con i consumatori che hanno acquistato a mani basse in preda al panico, ma poi il timore relativo ad una crisi dell’offerta è andato via via scemando, ed i futures sono scesi ai livelli più bassi da ottobre.

Alcuni paesi come Romania e Kazakhstan hanno posto fine alle restrizioni sulle esportazioni in modo repentino e l’attenzione del mercato si sta spostando sui grandi raccolti attesi nel corso di quest’anno: la produzione globale di frumento è attesa in aumento dello 0,5% a livelli record, e questo condurrebbe in crescita anche le scorte, che potrebbero raggiungere un record di 310,1 milioni di tonnellate (+5%, circa 5 mesi di domanda mondiale).

“Sembra che avremo un’altra stagione eccezionale, per la fornitura di grano, non dovremo preoccuparci!”: questo il commento di Ole Hansen, strategist presso Saxo Bank.

 

Continua nella pagina successiva



Potrebbero interessarti anche...
Frumento: il mercato chiama e Mosca risponde, ed i prezzi…
Materie Prime
La Redazione 27/01/2020 15:00:00
La domanda di frumento russo rimane elevata e continua a sostenere ... leggi tutto
Agricoltura: crolla il prezzo della Soia, deboli Mais e Frumento
Materie Prime
La Redazione 31/01/2020 12:00:00
La Cina potrebbe ridurre la richiesta di prodotti agricoli ed i ... leggi tutto
Frumento: la siccità cambia il mercato
Materie Prime
La Redazione 16/06/2020 10:00:00
Una tra le peggiori siccità degli ultimi quarant’anni sta letteralmente mutando ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli