Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Frumento, UE: export sempre più in difficoltà
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 20/04/2018 13:00:02
Una recente analisi condotta da Strategie Grains mostra come le esportazioni di Frumento dell’Europa versino sempre più in una situazione di difficoltà nel corso di questa stagione ma, se guardiamo al futuro, pare che le nubi si addensino all’orizzonte anche nel corso della stagione 2018 - 2019.

 

Una recente analisi condotta da Strategie Grains mostra come le esportazioni di Frumento dell’Europa versino sempre più in una situazione di difficoltà nel corso di questa stagione ma, se guardiamo al futuro, pare che le nubi si addensino all’orizzonte anche nel corso della stagione 2018 - 2019.

In riferimento alla stagione 2017 - 2018 il gruppo di analisi ha ridotto le proiezioni sull’export di 900000 tonnellate ad un totale di 20,3 milioni di tonnellate, portando a 4 milioni di tonnellate la contrazione delle spedizioni su base annua.

A determinare la view negativa degli analisti di Strategie Grains è la forte concorrenza sulla piazza internazionale rappresentata principalmente dalle forniture in arrivo dalla Russia, ma non solo, poiché anche la Francia che effettivamente potrebbe tornare a qualificarsi come top exporter dell’Unione Europea, ma con sole 8 milioni di tonnellate spedite al di fuori del blocco UE.

 

Nord Africa

Le proiezioni di Strategie Grains sulle esportazioni francesi si mostrano inferiori a quelle di altri operatori di settore tra cui FranceAgriMer, i cui analisti prevedono spedizioni per 8,3 milioni di tonnellate.

Strategie Grains, nel dettaglio, prevede un calo dell’export francese verso il Marocco, una view diametralmente opposta a quella di FranceAgriMer che, al contrario, punta proprio su un aumento della domanda in arrivo da queste aree.

A fine febbraio la Francia aveva spedito 497721 tonnellate di Frumento tenero in Marocco, in netto rialzo, quindi, rispetto alle 91173 tonnellate della passata stagione; in netto aumento anche le spedizioni verso l’Algeria, che si mostrano in crescita del 113% ad un totale di 2,79 milioni di tonnellate.

Nel mirino rimangono gli scioperi del settore trasporti francese che potrebbero limitare gli arrivi nei porti penalizzando così le vendite.

 

A seguire - Previsioni a confronto



Potrebbero interessarti anche...
Frumento, UK: il meteo trascina i prezzi in rialzo
Materie Prime
La Redazione 05/06/2018 10:00:23
L’aumentare delle preoccupazioni derivanti dal meteo trascinano i prezzi del Frumento ... leggi tutto
Frumento, Marocco: nel 2018 forte battuta d’arresto nel raccolto
Materie Prime
La Redazione 18/01/2018 14:00:20
La prospettiva di una forte battuta d’arresto nella produzione di Frumento ... leggi tutto
Frumento: la Russia sferra un altro colpo all’Europa
Materie Prime
La Redazione 03/04/2018 16:00:12
Le scorte di Frumento della Russia sono pronte a raggiungere livelli ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli