Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report numero 254
(Pag. 1)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 11/01/2021 08:40:35


I riposizionamenti dei portafogli preannunciati la scorsa settimana sono partiti, ma dopo un iniziale tentennamento proprio nella prima seduta del nuovo anno, con spinte ribassiste sugli indici di borsa, la settimana è poi proseguita come le ultime del 2020 e cioè con nuovi massimi assoluti per le borse USA.  

Eppure, soprattutto sul settore tech, sono evidenti le tensioni, soprattutto per le cosiddette Faang, i giganti della tecnologia USA che hanno guidato il movimento rialzista da fine marzo scorso. Ora la sensazione è che possano iniziare a comportarsi come titoli “difensivi”, se paragonati alla miriade di azioni riferite a nuove start up o aziende di medio taglio, attive nei settori dell’innovazione, della ricerca scientifica, robotica, intelligenza artificiale, blockchain, Mining di criptovalute. Sembra di rivivere il boom dei titoli internet del 1999 - 2000, anche se ci auguriamo che il finale possa essere diverso. Uno storno importante ci starebbe tutto e anzi, sarebbe anche salutare, perché si potrebbe comprare a prezzi più accettabili rispetto ad alcune follie attuali, anche perché, intanto, si allarga sempre più il divario tra quotazioni di borsa ed economia reale che, ad eccezione della Cina, stenta. I dati mensili sugli occupati USA venerdì hanno deluso le attese. A fronte di un’aspettativa di aumento di circa 71.000 buste paga, i dati di dicembre hanno evidenziato una perdita di 140.000 posti di lavoro, mentre i casi di Covid registrati raggiungono nuovi record ogni giorno, in attesa di un plateau e successiva discesa. Eppure il mercato non ha fatto una piega, ottimista per l’attesa dei nuovi stimoli fiscali che arriveranno a breve. Lo storno veloce dell’inizio della scorsa settimana è stato attribuito ai disordini in Campidoglio e alla vicenda che coinvolge la fine del mandato di Trump, ma in realtà io credo che i mercati stiano guardando con preoccupazione al rapido aumento dei tassi in essere sui titoli di Stato USA. La Fed potrebbe intervenire a calmierare questo movimento, ma dobbiamo tener presente che molte aziende USA sono finanziate grazie ai tassi a zero. Se questi ultimi salgono, gli investitori potrebbero ad un certo punto trovare più conveniente tornare sul reddito fisso e questo è un elemento che potrebbe, nel medio periodo, fare la differenza. Anche il dollaro, atteso in ulteriore svalutazione nel 2021, potrebbe dover rifiatare riconquistando qualche posizione, ed uscendo dalla fase di ipervenduto in cui è attualmente. 

 

S&P-500

 

Nasdaq

 

Dollar Index

 

GBP

 

Ftse Mib

 

Ecco il  calendario dei principali dati, eventi macro e delle scadenze della settimana

 

01/11/21 - No Scheduled Reports Today

 

  01/12/21  11:00 AM CST - WASDE Report 

                     11:00 AM CST - Crop Production(& Annual)

                     11:00 AM CST - Grain Stocks

                     11:00 AM CST - Winter Wheat Seedings

                       3:30 PM CST - API Energy Stocks

 

 

  01/13/21   6:00 AM CST - MBA Mortgage Applications Index

                      7:30 AM CST - Core CPI & CPI(Dec)

                      9:30 AM CST - EIA Petroleum Status Report

                      1:00 AM CST - Fed's Beige Book(Jan)

                      1:00 AM CST - Treasury Budget(Dec)

                      2:00 PM CST - Dairy Products Sales

 

 

  01/14/21   7:30 AM CST - USDA Weekly Export Sales

                      7:30 AM CST - Initial Claims-Weekly

                      7:30 AM CST - Export Ex-Ag & Import Ex-Oil Prices(Dec)

                      9:30 AM CST - EIA Natural Gas Report

                      3:30 PM CST - Money Supply

 

           LT:  Jan Canola(CBT)

                 Jan Rough Rice(CBT)

                 Jan Soybeans,Soymeal,Soyoil(CBT)

                 Feb Crude Lt Options(NYM)

                

 

  01/15/21   7:30 AM CST - Business Inventories(Nov)

                      7:30 AM CST - Core PPI & PPI(Dec)

                      7:30 AM CST - Empire State Manufacturing(Jan)

                      7:30 AM CST - Retail Sales(Dec)

                      7:30 AM CST - Retail Sales Ex-Auto(Dec)

                      8:15 AM CST - Industrial Prod & Capacity Util(Dec)

                      9:00 AM CST - Univ of Mich Consumer Sentiment-Prelim(Jan)

                    11:00 AM CST - NOPA Crush

 

           LT:  Jan Lumber(CME)

                 Jan Mx Peso(CME)

                 Jan Nikkei Options(CME)

                 Jan Eurodollar Options(CME)

                 Feb Orange Juice Options(ICE)

                 Feb Sugar-11 Options(ICE)

                

 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report numero 253
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 04/01/2021 08:32:24
 E adesso, per i mercati, arriva una fase delicata. Se infatti ... leggi tutto
Commodity Report numero 256
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 25/01/2021 07:12:31
La borsa di Wall Street ha fatto l’ennesimo massimo assoluto di ... leggi tutto
Commodity Report numero 255
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 18/01/2021 08:21:13
Il piano di produzione e distribuzione dei vaccini contro il Covid ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli