Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report numero 252
(Pag. 1)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 28/12/2020 08:45:29
Speciale 2021

Solo 4 sessioni di borsa ci separano dal nuovo anno. Mai come in questa occasione, si invoca un 2021 migliore rispetto a quello che sta per terminare, caratterizzato da scenari che non si credevano possibili in una società sviluppata. Il Covid-19 non è ancora sconfitto, in alcune zone del pianeta l’anno si concluderà con un numero ancora altissimo di contagi e prospettive incerte, dal momento che  nei giorni scorsi sono circolate voci insistenti di varianti del virus potenzialmente più contagiose per le fasce più giovani di popolazione. La propaganda politica ha sbattuto in prima pagina 24 ore su 24 il Covid, con la complicità dei media e degli algoritmi che controllano i principali social in rete e questo fattore ha contribuito ad una perdita di credibilità del sistema che purtroppo coinvolge anche parte della comunità scientifica. Tutti questi elementi mostrano una precisa volontà di trasformazione del lavoro, indirizzando flussi di denaro enormi verso la digitalizzazione, l’economia verde e le nuove tecnologie. I mercati, si sa, guardano sempre avanti e hanno dimostrato di poter reagire prontamente alle difficoltà, premiando i settori del tech già dallo scorso aprile, grazie agli aiuti economici messi in campo prontamente dalla Fed e dal congresso USA: Anche il Giappone ha reagito subito, mentre l’ìUnione Europea, come sempre in ritardo, discute ancora su fondi che dovranno essere finanziati da nuove tasse, in arrivo (forse) a partire dalla fine del 2021 con il contagocce,  condizionati nel loro utilizzo da progetti graditi a Bruxelles. Per fortuna la Bce è invece intervenuta comprando tutto i debito pubblico comprabile e continuerà a farlo anche per tutto il prossimo anno. 

Le borse USA concludono l’anno in prossimità dei massimi assoluti ed anche molti listìni europei corrono, anche se ad un ritmo più lento. 

 

S&P-500

Nasdaq

Quasi tutte le banche d’affari e gli analisti dei grandi gruppi finanziari hanno fatto pressioni sui possibili scenari per il nuovo anno. Per quanto mi riguarda ritengo che la volatilità resterà alta e potrà provocare possibili profondi storni dei mercati, che tuttavia potrebbero tenere un andamento rialzista di base, con un ritorno a settori tradizionali dimenticati durante il 2020. Il Real Estate, l’hotellerie, le compagnie aeree i servizi e la ristorazione potrebbero recuperare se il piano vaccinale globale si dimostrasse efficace. Le grandi aziende del tech, pur continuando a crescere, potrebbero cedere un po’ di terreno rispetto ai nuovi settori delle energie alternative pulite e tecnologie avanzate: energia solare, genomica, fintech, intelligenza artificiale, robotica. Le opportunità non mancheranno, in uno scenario in cui la Cina continua a crescere a ritmo elevato, con la prospettiva di diventare la prima economia al mondo entro il 2028 e il dollaro USA potrebbe continuare a svalutarsi, rendendo più sostenibile il debito pubblico americano e più concorrenziali le imprese esportatrici di materie prime. 

 

Dollar index

E a proposito di Commodity attenzione ai metalli, a mio avviso favoriti nella corsa al rialzo iniziata già quest’anno. Se l’inflazione inizierà a fare capolino, insieme ad un riavo dei rendimenti sul mercato obbligazionario, facilmente potremmo vedere nuovi massimi assoluti per l’oro, ma anche l’argento, se le borse terranno, potrebbe essere grande protagonista, grazie alla continua crescita della domanda. Anche il Platino, su cui inizia a concretizzarsi uno squilibrio tra domanda e offerta, che è attualmente in deficit, potrebbe rompere con decisione la resistenza in area 1050 e trovare nuovi punti di equilibrio del prezzo sul livelli più alti. 

 

Silver

Platino

 

Le agricole possono salire ancora, grazie alla forte spinta data dalle importazioni della Cina, mentre ho qualche perplessità sulla sostenibilità del rally del petrolio, su cui pesano le politiche green e i forti contrasti all’interno del cartello dell’opec, che potrebbero portare ad una rottura dei rapporti tra Arabia Saudita e gli altri Paesi arabi produttori, con rischio di rottura. 

 

Petrolio

 

In questo scenario è plausibile un aumento della domanda di Gas Naturale, meno inquinante e a costi decisamente più bassi.

 

Natural Gas

 

Tra le soft il riscatto del caffè potrebbe proseguire, grazie all’aumento della domanda della Cina, che potrebbe presto entrare tra i primi 10 consumatori della bevanda. 

 

Ecco il  calendario dei principali dati, eventi macro e delle scadenze della settimana

 

12/28/20 - No Scheduled Reports Today

 

             LT:  Jan Copper Options(CMX)

                   Jan Gold & Silver Options(CMX)

                   Jan Natural Gas Options(NYM)

                   Jan RBOB & ULSD Options(NYM)

                

 

  12/29/20   8:00 AM CST - S&P Case-Shiller Home Price Index(Oct)

                      9:00 AM CST - Consumer Confidence(Dec)

                      3:30 PM CST - API Energy Stocks

 

           LT:  Dec Butter(CME)

                 Dec Milk(CME)

                 Dec Copper(CMX)

                 Dec Gold & Silver(CMX)

                 Dec Platinum & Palladium(NYM)

                 Jan Natural Gas(NYM)

                 Dec Butter Options(CME)

                 Dec Milk Options(CME)

                

 

  12/30/20   7:30 AM CST - Adv Intl Trade In Goods(Nov)

                      7:30 AM CST - Adv Retail Inventories(Nov)

                      7:30 AM CST - Adv Wholesale Inventories(Nov)

                      9:00 AM CST - Pending Home Sales(Nov)

                      9:30 AM CST - EIA Petroleum Status Report

                      2:00 PM CST - Dairy Products Sales

 

           FN:  Jan Natural Gas(NYM)

 

 

  12/31/20  - NEW YEAR'S EVE

                       7:30 AM CST - USDA Weekly Export Sales

                       7:30 AM CST - Initial Claims-Weekly

                       9:00 AM CST - Chicago PMI(Dec)

                       9:30 AM CST - EIA Natural Gas Storage

 

           FN:  Jan Copper(CMX)

                   Jan Gold & Silver(CMX)

                   Jan Platinum & Palladium(NYM)

                   Jan Canola(CBT)

                   Jan Rough Rice(CBT)

                   Jan Soybeans,Soymeal,Soyoil(CBT)

           LT:   Dec 2,5,10 Year Notes(CBT)

                  Dec Black Sea Wheat(CME)

                  Dec Fed Funds(CME)

                  Dec Live Cattle(CME)

                  Jan RBOB & ULSD(NYM)

                  Dec Black Sea Wheat Options(CME)

                  Dec Fed Funds Options(CME)

                  Jan Lumber Options(CME)

                

 

  01/01/21 - NEW YEAR'S DAY

 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report numero 254
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 11/01/2021 08:40:35
I riposizionamenti dei portafogli preannunciati la scorsa settimana sono partiti, ma ... leggi tutto
Commodity Report numero 253
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 04/01/2021 08:32:24
 E adesso, per i mercati, arriva una fase delicata. Se infatti ... leggi tutto
Commodity Report numero 255
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 18/01/2021 08:21:13
Il piano di produzione e distribuzione dei vaccini contro il Covid ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli