Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Caffè: anche il Kenya sprofonda nella crisi più nera…



La Redazione Articolo pubblicato il 03/12/2019 10:00:19
La coltivazione di caffè del Kenya viene progressivamente abbandonata: la crisi non fa prigionieri…

 

L’elevato costo della produzione di caffè del Kenya ha impedito ai caficoltori locali di portare a termine una normale produzione, e questo ha di fatto ostacolato in modo significativo il raggiungimento degli standard produttivi (in termini di volumi) della nazione africana nota per i suoi caffè di alta qualità.

La crisi che affligge il settore non fa prigionieri, ed i caficoltori del Kenya - o perlomeno molti di loro - stanno chiedendo ulteriori sussidi statali al fine di ridurre le spese sostenute nella produzione di caffè.

Grafico Caffè by Tradingview

I prezzi del caffè hanno raggiunto i livelli più bassi in 13 anni, con un chilogrammo di prodotto che veniva scambiato ad un prezzo inferiore ad 1 dollaro USA.

I prezzi eccessivamente contenuti, uniti all’alto costo della manodopera e dei fertilizzanti, rendono la vita difficile a molti produttori locali, che non riescono a portare avanti la produzione in modo soddisfacente.

Tra gli obiettivi del governo del Kenya vi è anche quello di aumentare il consumo locale di caffè di alta qualità creando così un maggior mercato di riferimento.  

La maggior parte delle nazioni africane esportano il caffè prodotto in loco senza particolare valore aggiunto, e questo impedisce l’espandersi del settore.

La Inter-African Coffee Organization (IACO) sta tentando di reperire almeno 900 milioni di dollari nel settore privato al fine di poter fornire finanziamenti ai coltivatori con il fine ultimo di sostenere la produzione.

 

Fonte CafePoint

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli