Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Argento: momento cruciale



Davide Spinelli Articolo pubblicato il 05/06/2014 12:00:47


Sono passati 60 giorni dalla mia precedente disamina sul Silver, ma non è cambiato quasi nulla da allora. Mi limito ad analizzare il grafico settimanale, per avere una visione di medio periodo e cercare di capire l’evolversi di questa congestione che oramai da un anno sta comprimendo il valore del suo ETF (SLV) all’interno di un triangolo che ha come ipotenusa la trendline che scende dai massimi storici di Aprile 2011.

Come già ebbi modo di enunciare nell’articolo scorso, ancora oggi non siamo in grado di sapere se il movimento in corso è la fine di una “Correzione” o, invece, se ci troviamo alla vigilia di quello che dovrebbe essere l’ultimo movimento ribassista che completerebbe il ciclo in atto. Ci troviamo nei pressi di area 18,00, proprio sui minimi di questi ultimi anni, e la molla che sta caricando in queste ultime settimane, non dovrebbe deludere chi, dopo tanto tempo, si aspetta un movimento deciso. 

Da che parte? Bella domanda… Se considero la precisione con la quale il 30 agosto del 2013 il valore di 23,84 ha testato perfettamente sia il Ritracciamento che la Proiezione dello 0,618 di Fibonacci, devo aspettarmi senz’altro una discesa almeno in area 17 se non al test del Ritracciamento esterno secondario che troviamo a quota 16,10. 
Su questa quota, tra l’altro, troviamo anche una proiezione molto importante dell’1,618, per cui temo che, prima di ripartire, l’Argento debba necessariamente testare questa area.
Se ciò non bastasse, a descrivere questo opprimente quadro per i possessori del Silver, vi direi anche che il target primario lo troviamo a quota 14,00…ma per il momento lo lasciamo in disparte e verifichiamo, settimana per settimana, l’evolversi della situazione.
Solo un movimento deciso sopra quota 19,00 metterebbe in discussione la mia visione da tempo ribassista, perché andrebbe ad infrangere quella trendline ribassista che sta accompagnando questo calvario da oltre tre anni.

Sarebbe, quindi, un segnale importante, che si amplificherebbe e potrebbe mutare tutto il quadro negativo, con il superamento, in primis, di quota 21,72 e, invece, in modo preponderante, il superamento di quota 25,00 che sarebbe la “linea maginot” e sancirebbe la sconfitta dei ribassisti che, a quel punto, potrebbero abbandonare ogni loro velleità; sarebbe comunque, per loro, un’uscita a tasche piene, se consideriamo che da quota 48,35 del 29 aprile 2011, ci troviamo oggi a quota 18,10 senza essere mai riusciti ad infrangere la parte superiore di questo implacabile canale ribassista.


Silver



Potrebbero interessarti anche...
Argento: il target di Goldman Sachs
Materie Prime
La Redazione 05/02/2021 12:00:00
In una recente intervista rilasciata a Bloomberg Jeffrey Currie, responsabile globale ... leggi tutto
Argento: pronto a brillare nel 2021
Materie Prime
La Redazione 07/01/2021 12:00:00
“Oro e palladio raggiungeranno nuovi massimi, ma sarà l’argento a registrare ... leggi tutto
Argento: come un social network può guidare i prezzi
Materie Prime
La Redazione 02/02/2021 12:00:00
“C’è uno short squeeze in corso sull’argento, la festa è iniziata ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli