Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Argento: il target di Goldman Sachs
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 05/02/2021 12:00:00
In una recente intervista rilasciata a Bloomberg Jeffrey Currie, responsabile globale settore materie prime presso Goldman Sachs, ha affermato che il mercato dell’argento vale circa 200 miliardi di dollari all’anno, ragion per cui, semplicemente, è troppo grande per essere manipolato da investitori al dettaglio

 

La volatilità continua a dominare i prezzi dell'argento mentre il mercato si trova a far fronte alle ricadute dei folli eventi balzati alla cronaca come “Reddit Squeeze” di cui abbiamo discusso in questo articolo.

Nella giornata di mercoledì 3 febbraio i prezzi dell’argento hanno tentato un recupero dopo il tracollo verificatosi nella sessione di martedì 2 febbraio, ma anche in queste condizioni le quotazioni si presentano in netto calo rispetto ai massimi degli ultimi otto anni registrati nella sessione di lunedì 1 febbraio 2021.

Grafico Argento by Tradingview

Analizzando la recente volatilità dei prezzi, gli analisti di Goldman Sachs, in un rapporto pubblicato martedì, hanno ribadito le loro previsioni rialziste per l’argento.

Gli analisti dell’istituto di credito indicano una possibile salita delle quotazioni dell’argento sino a 33 dollari per oncia, un incremento che sarà reso possibile dall’avanzare dei progetti del presidente degli Stati Uniti Joe Biden in termini di produzione di energia da fonti rinnovabili alternative.

 

Il fallimento del Reddit Squeeze

Molti investitori al dettaglio, spiegano gli analisti di Goldman Sachs, si sono organizzati all’interno di Reddit - noto social network - sperando di ottenere nel mercato dell’argento un risultato simile a quello osservato in alcuni titoli azionari come, ad esempio, il ben noto GameStop, un progetto che, secondo l’istituto di credito, era fallimentare già ai suoi albori.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli