Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Oro: gli improbabili acquirenti che sostengono il rally!
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 30/07/2020 12:00:00
"È strano il motivo per cui i fondi pensione vorrebbero acquistare oro - non offre entrate o dividendi e costa denaro da conservare…” (Mark Dowding, CIO presso BlueBay Asset Management)

 

La scorsa settimana, la banca privata svizzera Lombard Odier & Cie SA ha dichiarato di aver aggiunto oro alla sua "asset allocation strategica”, mentre Arbuthnot Latham & Co., una banca privata che gestisce denaro per clienti, inclusi trust e pensioni personali, afferma di aver acquistato più azioni di società minerarie come procura per il metallo prezioso.

Anche in queste condizioni il volume di oro detenuto dagli operatori professionali è considerato basso, ed equivalente a solamente lo 0,6% dei 40 trilioni di dollari gestiti dai fondi a livello globale, ragion per cui anche se questa posizione dovesse raddoppiare non sarebbe da considerarsi estrema (Joni Teves, UBS Group).

"È strano il motivo per cui i fondi pensione vorrebbero acquistare oro - non offre entrate o dividendi e costa denaro da conservare…” (Mark Dowding, CIO presso BlueBay Asset Management)

In questo caso a suscitare appetito per il metallo giallo potrebbe essere molto semplicemente la sua capacità di “far bene” in periodi contraddistinti da inflazione elevata o da crolli delle piazze azionarie, due contesti che potrebbero verificarsi nel breve termine.

Una base di investitori più ampia, inoltre, potrebbe sostenere l’oro in caso di correzioni dei prezzi, in quanto, se le quotazioni dovessero cedere terreno, vi sarebbero molti investitori interessati all’acquisto.

“Più bassi sono i rendimenti reali e più il dollaro è debole e più l'oro è attraente - spiega Charles Diebel, gestore presso Mediolanum International Funds - ed i normali investitori, quelli al dettaglio, quelli che acquistano gioielli, non guardano a questi elementi, a farlo sono gli investitori a lungo termine in cerca di diversificazione”.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli