Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas. Prezzi negativi in Texas: cosa significa?
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 11/04/2019 08:00:46
Perché o prezzi del Natural Gas in Texas sono negativi? E cosa significa? Ve lo spieghiamo in questo articolo!

 

Quanto Gas viene bruciato?

Non è certo semplice rispondere a questa domanda, ed i dati disponibili sono molto discordanti tra loro: nel terzo trimestre 2018 i perforatori del Permian Basin parlano di 0,4 BCF giornalieri, ma le previsioni indicano che si arriverà ad almeno 0,6 BCF giornalieri entro la metà del 2019 (fonte Rystad Energy; 1 BCF è sufficiente per alimentare circa 5 milioni di unità abitative per un giorno).

I dati relativi al 2018 e le previsioni per il 2019 si scontrano con i dati storici, che mostrano un flaring pari a 0,15 e 0,11 BCF giornalieri nel 2017 e nel 2016: i dati in oggetto sono diffusi dalla Environmental Defense Fund (EDF), i cui tecnici, tuttavia, sostengono che la realtà sia ben diversa e che i perforatori stiano bruciando quantità di prodotto nettamente superiori a quelle dichiarate, circa il doppio.

 

I perforatori sono liberi di bruciare il Gas?

Assolutamente no: in Texas, ad esempio, possono bruciare il Gas per 45 giorni con possibili estensioni a sei mesi già presenti in alcuni casi.  I perforatori che non dovessero rientrare in questi termini dovranno per forza di cose spedire il prodotto o chiudere i pozzi, ma con i prezzi del greggio ai livelli attuali, l’ultima opzione è decisamente invisa agli operatori.

 

Chi ci rimette davvero?

Sostanzialmente chiunque voglia inviare il Gas in una conduttura deve pagare l’azienda che gestisce la stessa per il suo utilizzo: normalmente i produttori di Gas o i loro clienti pagano questa commissione, ma poi possono rivendere il Gas ottenendo un profitto, e nemmeno i caricatori con contratti a lungo termine sono interessati da questa dinamica.

Coloro che realmente pagano lo scotto dei prezzi negativi sono i perforatori, che non avendo spazio nei gasdotti, sono costretti a pagare altri affinchè prendano in carico il loro Gas, e questo comporta a tutti gli effetti una perdita economica derivante dalla produzione del Gas stesso.

Attualmente sono in costruzione nuove infrastrutture, ma non saranno operative sino al termine del 2019 o negli anni successivi.

 

Fonte Reuters


Potrebbero interessarti anche...
Natural Gas: vi piace la volatilità estrema? Sfruttatela ora, perché…
Materie Prime
La Redazione 06/02/2019 10:00:36
Vi piace la volatilità estrema dei prezzi del Natural Gas? Se ... leggi tutto
Natural Gas: i prezzi crollano in una terra di nessuno
Materie Prime
La Redazione 18/04/2019 08:00:50
I prezzi del Natural Gas sono ai livelli più bassi degli ... leggi tutto
Natural Gas: alle stelle la domanda negli USA
Materie Prime
La Redazione 01/02/2019 12:00:55
Le condizioni climatiche che attingono gli Stati Uniti spingono la richiesta ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli