Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report numero 246
(Pag. 2)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 16/11/2020 08:30:25


Commodities: il punto della situazione 

Se tra qualche mese sarà realmente disponibile un vaccino efficace, da distribuire a livello globale, si continuerà a sentir parlare sempre più frequentemente di inflazione e del suo effetto sui prezzi. In realtà vi sono anche altri elementi che fanno pensare alla possibilità di andare incontro ad un ciclo rialzista piuttosto importante e duraturo per i prezzi delle materie prime. La causa principale sta proprio nella crisi economica che sta colpendo in modo generalizzato quasi tutto l’occidente; se i produttori saranno costretti a ridurre o sospendere la produzione (come già in parte avviene), assisteremo ad una contemporanea riduzione drastica dell’offerta e ad un aumento della domanda e questo è un motivo più che sufficiente per pensare a prezzi più alti per le commodity in un prossimo futuro. 

Un esempio fra tutti può essere il petrolio, la commodity più liquida e scambiata in assoluto a livello globale. La produzione è ancora in una fase di forte contrazione, mentre il mercato, guardando sempre avanti, potrebbe iniziare ad anticipare dall’inizio del 2021 un aumento della domanda che, per ora, continua a mostrarsi ben sotto la media. Non a caso l’annuncio del vaccino della scorsa settimana, ha avuto sul petrolio un effetto immediato e molto forte, con i prezzi che sono tornati sopra i 40 dollari. 

 

Petrolio

Il Natural Gas, dopo diverse sedute ribassiste, sembra aver trovato una base per la ripartenza dei prezzi, che tuttavia dipenderanno ancora dal meteo, dalle scorte (ancora in surplus), dalla domanda e dalla produzione (che è ripartita ma molto lentamente), tenendo sempre presente che la stagionalità, in questo periodo dell’anno, è quanto meno “non rialzista”, salvo che per i consueti shock climatici da perturbazioni improvvise e violente. 

 

Natural Gas

Molto interessante il settore delle granaglie: Dall’ultimo report Wasde è emersa una ulteriore riduzione delle scorte finali di Soia e Mais, che ha rilanciato ancora una volta i rialzisti. I target iniziano ad essere ambizioni e come sempre avviene in questi casi, si sprecano per sorprendere. Al momento le correzioni sembrano buone per acquistare queste due commodity che, tuttavia, per continuare a performare ancora al rialzo, devono avere il sostegno dell’import da parte della Cina, che al momento in verità non manca, anche se non ha la stessa intensità di qualche settimana fa. Differente il discorso per il grano, che è stato trascinato ancora una volta al rialzo dalle due sorelle, salvo poi non riuscire a reggere e chiudere la settimana sotto quota 600. Sul grano venerdì ho concluso l’operazione short aperta sui mini future, portando a casa il guadagno. 

 

Grano

Tra le soft bene il caffè, su cui, se ci fosse una ulteriore gamba ribassista a mio avviso si potrebbe provare il long, mentre per zucchero si sta entrando in una lunga fase di stagionalità ribassista che si può sfruttare con lo spread trading, sulle scadenze 2021 (vedi portafoglio). 

 

Sugar Spread

Sui preziosi, dopo l’annuncio relativo al vaccino c’è stato un repentino cambio di direzione, che ha portato l’oro in prossimità del supporto già testato in area 1945 e un quadro tecnico che appare compromesso, almeno nel breve. 

Ricordiamo però, ragionando nel medio lungo periodo, che il metallo giallo beneficerebbe di acquisti con il ritorno di livelli di inflazione superiori ai target delle banche centrali, per altro mai raggiunti negli ultimi dieci anni. 

 



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report numero 254
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 11/01/2021 08:40:35
I riposizionamenti dei portafogli preannunciati la scorsa settimana sono partiti, ma ... leggi tutto
Commodity Report numero 253
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 04/01/2021 08:32:24
 E adesso, per i mercati, arriva una fase delicata. Se infatti ... leggi tutto
Commodity Report numero 255
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 18/01/2021 08:21:13
Il piano di produzione e distribuzione dei vaccini contro il Covid ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli