Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Speciale Cereali ed Oleosi: i fondi scommettono sul ribasso!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/05/2019 10:00:52
Le posizioni ribassiste al CBOT raggiungono livelli da vero e proprio record, con la fornitura abbondante e la guerra commerciale che pesano sulle quotazioni dei prodotti

 

Le scorte globali a livelli estremamente elevati, la tensione commerciale ed un calo della domanda hanno indotto gli speculatori ad aumentare le posizioni ribassiste sul CBOT, che raggiungono livelli record, ed in questo contesto un invertirsi di questa tendenza sembra decisamente improbabile.

Combinando le posizioni nette dei gestori sui prodotti scambiati presso il CBOT (Mais, Frumento, Soia, Farina di Soia ed Olio di Soia) e quelli scambiati sulle piazze di Kansas City e Minneapolis (Frumento) possiamo osservare che la net short position complessiva si attesta a quota 683501 lotti (futures ed opzioni combinati, dati con fonte CFTC aggiornati al 30 aprile 2019) rispetto ai 656078 lotti della settimana precedente.

Grafico con fonte Reuters

Il mercato deve fare i conti con tutta una serie di elementi negativi, tra cui annoveriamo scorte di Mais e Soia a livelli elevati negli USA, un buon raccolto di Frumento, sempre negli Stati Uniti, ed un aumento della concorrenza tra i principali fornitori mondiali dei prodotti appena citati.  Delude, inoltre, la richiesta di Soia in arrivo dalla Cina a causa della pesante epidemia di peste suina africana che ha letteralmente abbattuto il numero di capi allevati.

Grafico Mais by Tradingview

Gli operatori di settore confidavano in una risoluzione del conflitto commerciale tra Stati Uniti e Cina, un evento che avrebbe potuto porre un freno al crollo dei prezzi, ma tali speranze sono state letteralmente spazzate via dalle dichiarazioni rese dal presidente Donald Trump che, nel passato fine settimana, ha annunciato di voler al contrario aumentare i dazi sulle importazioni di prodotti in arrivo dalla Cina; Pechino, tuttavia, non sembra essersi fatta impressionare più di tanto dalle dichiarazioni di Trump, ed il vice premier cinese ha spiegato che stava prendendo in considerazione l’idea di annullare una sua visita negli USA durante la quale i negoziati avrebbero dovuto essere portati avanti.

Di rilievo anche le condizioni climatiche, con le forti e persistenti piogge che hanno interrotto le operazioni di semina nella Corn Belt statunitense causando la comparsa di timori in relazione ad una possibile semina dello stesso inferiore ai livelli previsti in precedenza.

 

A seguire - Mais e COT Report



Potrebbero interessarti anche...
Speciale Caffè: il surplus pesa sui prezzi, ma per quanto ancora?
Materie Prime
La Redazione 07/03/2019 12:00:22
Il prezzo del Caffè continua a scendere sotto il peso di ... leggi tutto
Speciale Mais e Soia: tragica la situazione negli Stati Uniti
Materie Prime
La Redazione 30/05/2019 11:30:35
Gli agricoltori statunitensi continuano a muoversi in un contesto particolarmente difficile ... leggi tutto
Caffè, speciale USDA: la produzione diminuirà di oltre 5 milioni di bags!
Materie Prime
La Redazione 25/06/2019 11:30:52
Il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) prevede che la produzione ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli