Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio: gli acquirenti indiani premiano la Russia



La Redazione Articolo pubblicato il 14/06/2022 09:00:00
“A dettar legge è il diesel… se vuoi aumentare la produzione di diesel e carburante per jet, allora hai bisogno di qualità nigeriane e angolane. La Cina ha tagliato le importazioni di qualità angolane a causa delle restrizioni legate al COVID, quindi alcuni di questi barili andranno in Europa e alcuni in India” (Ehsan Ul Haq, analista presso Refinitiv...

 

Nel mese di maggio la Russia è diventata il secondo maggior fornitore di petrolio dell’India, alle spalle dell’Iraq, che occupa il gradino più alto del podio, e davanti all’Arabia Saudita, che si aggiudica la medaglia di bronzo.

Nel mese di maggio 2022 le raffinerie indiane hanno ricevuto circa 819000 barili giornalieri di greggio russo, livello più alto mai riscontrato su base mensile, contro i 277000 barili giornalieri del mese di aprile.

Le sanzioni di cui la Russia è oggetto hanno indotto numerosi acquirenti ad allontanarsi dall’oro nero di Mosca e questo ha fatto si che il petroli russo quotasse a forte sconto rispetto agli altri gradi in commercio, ragion per cui le raffinerie indiane, che raramente acquistavano petrolio russo a causa degli elevati costi di trasporto, hanno colto l’occasione per sfruttare questa fonte di approvvigionamento.

I gradi russi hanno rappresentato circa il 16,5% delle importazioni complessive di petrolio dell’India, a maggio, e hanno contribuito ad aumentare la quota di petrolio CIS (Commonwealth of Independent States) al 20,5%; in aumento anche la quota di petrolio africano (11,5% contro il 5,9% del mese di aprile) ed in calo la quota del Medio Oriente al 59,5% circa.

“A dettar legge è il diesel… se vuoi aumentare la produzione di diesel e carburante per jet, allora hai bisogno di qualità nigeriane e angolane. La Cina ha tagliato le importazioni di qualità angolane a causa delle restrizioni  legate al COVID, quindi alcuni di questi barili andranno in Europa e alcuni in India” (Ehsan Ul Haq, analista presso Refinitiv, che spiega come abbia influito in questa dinamica di mercato anche l’aumento degli OSP da parte dei produttori mediorientali).

Le importazioni di petrolio dell’India, a maggio, sono state pari a 4,98 milioni di barili al giorno, il volume più alto da dicembre 2020, poiché le raffinerie statali hanno aumentato la produzione per soddisfare la crescente domanda locale; i volumi indicati in precedenza evidenziano un aumento delle importazioni di circa il 5,6% rispetto al mese di aprile e di circa il 19% rispetto a maggio 2021.

 

Fonte Reuters

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli