Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Oro: l’India ha fallito!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 19/11/2020 12:00:00
L’India ha implementato un lockdown pesantissimo, a marzo, e questo ha gravato sulla richiesta di oro, ma anche dopo l’allentamento delle restrizioni, la paura del virus ha mantenuto i consumatori lontani dalle strade, con l’India che, anche a fronte di un calo delle infezioni, registra il secondo maggior numero di casi al mondo.

 

Quest’anno, in India, le festività correlate al Diwali non sono state affatto propizie ai venditori di oro, che hanno visto crollare gli affari a causa delle quotazioni elevate in loco e della pandemia di coronavirus, due elementi che hanno tenuto a bada gli acquirenti.

in India, il picco degli acquisti di prodotti in oro si verifica prima del Diwali, ovvero in occasione del Dhanteras, una giornata particolare considerata particolarmente favorevole per l’acquisto di oro ed altri prodotti.

Molti negozi rimangono aperti sino a tarda notte, in questa occasione, ed i gioiellieri praticano sconti enormi ed omaggi, mentre gli acquirenti si prendono una pausa dal lavoro proprio per effettuare gli acquisti.

Grafico Oro by Tradingview

Nel 2019 si era già verificato un calo degli acquisti di oro a causa delle pessime condizioni dell’economia indiana, ma ora, a causa della pandemia, la situazione si rivela ancor peggiore: Ci attendevamo vendite pari all’80% di quelle del 2019, ma siamo rea il 65% ed il 70% - spiega N. Anantha Padmanaban, presidente dell'All India Gem and Jewellery Domestic Council - ma ci accontentiamo, perché l’anno è stato terribile e, rispetto ai primi due mesi del 2020, stiamo migliorando”.

L’India ha implementato un lockdown pesantissimo, a marzo, e questo ha gravato sulla richiesta di oro, ma anche dopo l’allentamento delle restrizioni, la paura del virus ha mantenuto i consumatori lontani dalle strade, con l’India che, anche a fronte di un calo delle infezioni, registra il secondo maggior numero di casi al mondo.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli