Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas: le previsioni di LEM Commodities sulle scorte settimanali per il 10 aprile



Lorenzo Paloscia Articolo pubblicato il 09/04/2014 11:35:01


La settimana conclusasi il 4 Aprile potrebbe essere la prima settimana del 2014 con un’iniezione. Le temperature sono state meno fredde della media degli ultimi 5 anni anche se inferiori al livello dello scorso anno. Il totale dei gradi giorno e’ 124 contro la media degli ultimi 5 anni di 111 e il valore dello scorso anno di 128 (dati NOAA). 

La situazione domanda e offerta, secondo Bentek,  uno dei principali fornitori privati di dati su domanda e offerta, è stata più o meno in equilibrio, con l’offerta che ha raggiunto nuovi record (sempre secondo BENTEK) che non si vedevano dal Novembre 2013. L’import dal Canada e’ in qualche modo ancora sotto media visto che anche i canadesi devono rimpinguare i loro stoccaggi pertanto l’offerta totale potrebbe non aver fatto nuovi record.

La domanda e’ evidentemente in calo da settimane con l’arrivo di temperature più miti, anche se sarà da verificare la domanda elettrica senza il supporto del meteo.

I modelli di regressione di LEM Commodities Research punterebbero tutti ad un prelievo ma correggendo per il dato della scorsa settimana, che ha ampiamente dimostrato che il bilancio domanda/offerta si sta allentando (escludendo il meteo), il dato di previsione finale di LEM Commodities Reserach è risultato pari a +6bcf.

Da notare che questa settimana e’ particolarmente difficile da prevedere in quanto molti operatori degli stoccaggi sono  entrati ufficialmente nella modalità iniezione.

I prezzi spot sono stati piuttosto sostenuti per tutta la settimana, con Henry Hb che è stato quasi sempre sopra al future front month, che al momento e’ Maggio 2014 (NGK14). Questa condizione sembrerebbe indicare che gli stoccatori sono entrati con forza nel mercato a comprare il gas fisico, e pertanto non mi sorprenderei di vedere un’iniezione anche sopra i 15bcf.

Graficamente siamo incastrati in un range da ormai diverse settimane. Il grafico sottostante, ricavato dalla piattaforma LEM Optime,  è il giornaliero di NGK14. Si nota che l’area compresa tra 4250 e 4650 contiene la maggior parte delle chiusure giornaliere delle ultime 5 settimane.

Chissà se il dato di Giovedi riuscirà a rompere questo laterale.

 

Natural_Gas



Potrebbero interessarti anche...
Natural Gas: la tempesta perfetta pronta ad uccidere!
Materie Prime
La Redazione 22/01/2020 08:00:00
I prezzi del Natural Gas in caduta libera hanno creato una ... leggi tutto
Natural Gas: lasciate ogni speranza o voi che comprate…
Materie Prime
La Redazione 13/01/2020 08:00:00
I prezzi del Natural Gas proprio non riescono a recuperare il ... leggi tutto
Gas Naturale: l’America è in stato di emergenza.  Ed i prezzi crollano ancora!
Materie Prime
La Redazione 21/01/2020 08:00:00
Era un freddo giorno d’ottobre, quando il presidente degli Stati Uniti ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli