Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas, la Russia si difende: la crisi in Europa? Noi non c’entriamo nulla…



La Redazione Articolo pubblicato il 17/01/2022 12:00:00
“La Russia ed il nostro principale esportatore Gazprom non hanno nulla a che fare con quanto sta accadendo: la Russia ha consegnato molto più gas del dovuto a clienti come Germania e Turchia che avevano esaurito i limiti contrattuali” (Alexander Novak durante un’intervista rilasciata ai giornalisti di Interfax).

 

La Russia non ha nulla a che fare con la crisi energetica che attanaglia l’Europa: questo è quanto afferma il vice primo ministro russo Alexander Novak che respinge le accuse in arrivo dalla International Energy Agency i cui vertici accusano Mosca di aver trattenuto - e trattenere … - la fornitura di gas naturale  aumentando i prezzi del prodotto.

“La Russia ed il nostro principale esportatore Gazprom non hanno nulla a che fare con quanto sta accadendo: la Russia ha consegnato molto più gas del dovuto a clienti come Germania e Turchia che avevano esaurito i limiti contrattuali” (Alexander Novak durante un’intervista rilasciata ai giornalisti di Interfax).

Novak ha accusato la politica miope dell'Unione Europea e della Commissione Europea, che per molti anni si è deliberatamente allontanata dai contratti a lungo termine, spostando il suo settore energetico verso la riduzione della dipendenza dalla Russia.

L’Europa è alle prese con una crisi energetica che ha portato i prezzi del gas e dell'elettricità a battere diversi record negli ultimi mesi e le scorte di gas del continente sono ai livelli più bassi in oltre un decennio proprio mentre prende il via il periodo più freddo dell’anno.

La Russia è pronta ad aumentare le consegne, ha detto Novak, ma ha bisogno di contratti a lungo termine per giustificare gli investimenti nella produzione.

Novak ha risposto ai commenti del direttore esecutivo della International Energy Agency, Fatih Birol, che ha accusato la Russia di trattenere le forniture al mercato spot nonostante i prezzi elevati sottolineando come Mosca potrebbe aumentare la fornitura in arrivo a mercato di almeno un terzo.

 

Fonte Bloomberg

 


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli