Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas: i prezzi elevati sono un problema anche per il Qatar



La Redazione Articolo pubblicato il 14/10/2021 09:00:00
Al-Kaabi ha escluso vendite di asset energetici simili a quelle in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. I due paesi hanno raccolto miliardi di dollari cedendo partecipazioni in oleodotti e proprietà di proprietà delle loro compagnie petrolifere statali.

 

Il Qatar, il più grande esportatore mondiale di gas naturale liquefatto (GNL), sta producendo alla massima capacità disponibile, ma le autorità locali affermano che prezzi elevati come quelli attuali rappresentano un problema.

La dichiarazione è stata resa dal ministro dell'Energia Saad Al-Kaab e giunge a mercato proprio nel bel mezzo di una crisi che pare ben lungi dal terminare con prezzi alle stelle in presenza di una domanda che l’offerta fatica a soddisfare: lo stesso Qatar, infatti, pur avendo investito somme ingenti per aumentare la capacità produttiva, difficilmente potrà incrementare ulteriormente la produzione nel breve periodo.  “Siamo al massimo - afferma il ministro - … stiamo producendo tutto quello che possiamo”.

Lo stato del Golfo Persico ha i costi di produzione più bassi del mondo grazie all'abbondanza di gas di facile estrazione, la maggior parte del quale contenuto nel gigantesco North Field che si estende fino all’Iran: il giacimento è attualmente in fase di ulteriore espansione e la nazione mira ad aumentarne la produzione del 50% entro il 2027, un progetto da quasi 30 miliardi di dollari.

La crisi energetica globale è peggiorata mentre l'emisfero settentrionale entra nella stagione del riscaldamento invernale. I flussi di gas dalla Russia e dalla Norvegia sono stati limitati, mentre la bassa produzione di energia tramite l’eolico ha indotto un incremento della richiesta di gas le cui scorte, in Europa, sono al livello più basso dell’ultimo decennio in presenza di prezzi quadruplicati dall’inizio dell’anno ad oggi.

Grafico Natural Gas by Tradingview

“Non sono affatto contento di questi prezzi - spiega il ministro - se i clienti non sono soddisfatti non compreranno”.

Le rassicurazioni in arrivo dalla Russia in merito ad una fornitura aggiuntiva hanno contribuito a ridurre i prezzi, negli ultimi giorni, ma l’arrivo della stagione fredda e le scorte contenute continuano a proporsi come un elemento di preoccupazione e gli USA, dove i prezzi del gas sono aumentati in misura decisamente minore rispetto a quanto accaduto altrove, potrebbero essere presto sotto pressione.

Al-Kaabi ha escluso vendite di asset energetici simili a quelle in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. I due paesi hanno raccolto miliardi di dollari cedendo partecipazioni in oleodotti e proprietà di proprietà delle loro compagnie petrolifere statali.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli