Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Natural Gas, USA: produzione record di LNG
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 30/07/2020 08:00:00
"Quello che abbiamo visto nella prima metà dell'anno è stato principalmente il risultato di una capacità terminalistica recentemente ampliata e di prezzi bassi, in un momento di mercato contraddistinto da uno spread in Europa e in Asia contro gli USA” (Jack Weixel, IHS Markit).

 

Un brusco aumento della produzione di LNG (gas naturale liquefatto) degli Stati Uniti nel corso dell’ultimo anno ha contributo a mantenere gli USA al terzo posto nella classifica mondiale degli esportatori di questo prodotto, e questo anche a fronte dei numerosi carichi annullati dai compratori in un mercato connotato da un pesante eccesso di offerta.

Nel 2019 la capacità produttiva di LNG degli Stati Uniti è aumentata di 21 milioni di tonnellate per anno, ed altre 16 milioni di tonnellate sono state aggiunte nel 2020 contribuendo ad alimentare l’eccesso di offerta globale.

La pandemia di coronavirus ha esercitato forti pressioni sulla domanda di LNG e, di conseguenza, sui prezzi dello stesso, e la grande flessibilità che contraddistingue i contratti stipulati con i fornitori statunitensi ha consentito agli acquirenti di annullare numerosi carichi.

Anche in questo contesto, tuttavia, nonostante il rallentare delle transazioni commerciali e dello sviluppo di nuovi progetti di settore,  le esportazioni e le consegne in Asia e in Europa di LNG USA rimangono molto più elevate rispetto a un anno fa.

Gli analisti hanno affermato che l'enorme capacità produttiva ha supportato l’LNG americano, con la possibilità di effettuare forti esportazioni quando il differenziale di prezzo tra gli Stati Uniti e altri mercati è abbastanza ampio.

"Quello che abbiamo visto nella prima metà dell'anno è stato principalmente il risultato di una capacità terminalistica recentemente ampliata e di prezzi bassi, in un momento di mercato contraddistinto da uno spread in Europa e in Asia contro gli USA” (Jack Weixel, IHS Markit).

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli