Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Mais: negli USA si passa alla Soia?
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 29/04/2019 10:00:20
Alcuni coltivatori statunitensi potrebbero scegliere di abbandonare le semine di Mais in favore della Soia: quale sarà l’impatto sul mercato?

 

Il clima sfavorevole per le semine di Mais potrebbe indurre alcuni coltivatori statunitensi ad abbandonare il cereale in favore della Soia.

Il reale impatto sul mercato, tuttavia, potrebbe essere limitato, in quanto lo switch delle semine in oggetto è previsto nel sud est degli Stati Uniti, nel nord ovest del MidWest ed in alcune aree del Delta, ma non nel cuore della coltivazione di Mais, ovvero la Corn Belt statunitense che comprende, tra gli altri, Iowa, Illinois, Indiana, Nebraska ed Ohio.

Grafico Mais by Tradingview

Le stime sull’effettiva superficie interessata dallo switch sono molto varie e questo rende più complessa un’effettiva valutazione dell’impatto a mercato.

Arlan Suderman, celebre esperto di settore e Chief Commodities Economist presso INTL FCStone, prevede che fino a 3 milioni di acri dedicati attualmente al mais potrebbero passare alla Soia, mentre Tim Reilly, Futures International, prevede una superficie molto più limitata di 1,06 milioni di acri in aree come Georgia, Mississippi e Carolina, mentre la Corn Belt non sarà interessata da questo evento.

 

Il programma dei raccolti

Le semine di Mais negli Stati Uniti, tradizionalmente, prendono il via a metà aprile e si protraggono sino a giugno, ma quest’anno il clima eccessivamente umido contraddistinto, in alcuni casi, da vere e proprie inondazioni ha indotto un significativo ritardo; la semina della Soia, invece, prende il via appena dopo quella di Mais, ossia tra fine maggio ed i primi giorni di giugno.

Grafico Soia by Tradingview

Se il Mais verrà seminato con due settimane di ritardo, allora anche il raccolto avverrà con due settimane di ritardo rispetto alla tabella di marcia, ragion per cui molti coltivatori potrebbero essere tentati dal seminare Soia a causa delle dimensioni della finestra di crescita che, per la Soia, è di dimensioni più contenute (T. Reilly).

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli