Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Iran: nessun accordo prima della rimozione delle sanzioni



La Redazione Articolo pubblicato il 06/04/2021 12:00:00
Dopo l’imposizione delle sanzioni da parte di Donald Trump - ed il precedente ritiro degli Stati Uniti dall’accordo - l’Iran ha violato numerosi punti vincolanti del patto ed ha sempre respinto qualsiasi colloquio diretto con l’amministrazione Biden.

 

Le autorità iraniane hanno affermato che i colloqui che si terranno nella giornata odierna con l’obiettivo di salvare l’accordo sul nucleare contratto in precedenza con le potenze mondiali non avranno nessuna speranza i successo a meno che non conducano ad una rimozione totale e garantita delle sanzioni implementate in precedenza dagli Stati Uniti.

A parlare è il portavoce del ministero degli esteri iraniano Saeed Khatibzadeh (nell’immagine a seguire) che ha dichiarato apertamente che spetta ad Unione Europea, Cina e Russia fornire la garanzia che Washington corregga la situazione in essere fornendo la rimozione garantita e verificabile delle sanzioni imposte dall’ex presidente Donald Trump che attualmente gravano sulla repubblica islamica.

"Se riusciamo a raggiungere un accordo sulla revoca globale delle sanzioni con il P4 + 1 e questi saranno in grado di garantire gli impegni degli Stati Uniti, la strada sarà aperta”: questo il commento di Khatibzadeh che con il temine P4 + 1 si riferisce al gruppo composto dai quattro membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite più la Germania che rimangono parte dell’accordo.

Gli Stati Uniti saranno presenti ai colloqui che coinvolgono Iran, Francia, Russia, Cina, Inghilterra e Germania, ma i funzionari di Teheran insistono sul fatto che non ci saranno discussioni dirette o indirette con nessuna controparte americana.

Khatibzadeh ha affermato che se i colloqui non condurranno ad una svolta immediata non significherà la chiusura totale a nuovi negoziati, anche se, tentando di esercitare pressione, ha dichiarato che la “finestra di opportunità” per sbloccare la situazione non rimarrà aperta per sempre.

Dopo  l’imposizione delle sanzioni da parte di Donald Trump - ed il precedente ritiro degli Stati Uniti dall’accordo - l’Iran ha violato numerosi punti vincolanti del patto ed ha sempre respinto qualsiasi colloquio diretto con l’amministrazione Biden.

Nella giornata di domenica anche il viceministro degli esteri Abbas Araghchi ha escluso la prospettiva di un'iniziativa “step by step” per la revoca delle sanzioni ed il ritorno agli impegni dell'accordo sul nucleare.

 

Fonte Bloomberg 
Fonte Immagine Tehran Times

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli