Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodity Report del 8 luglio 2019
(Pag. 1)



Giancarlo Dall'Aglio Articolo pubblicato il 08/07/2019 13:31:37


Il report mensile sul mercato del lavoro americano ha creato un po’ di volatilità venerdì scorso, in una giornata che solo apparentemente sembrava tranquilla, dopo la festività del 4 luglio. Le nuove buste paga relative ai lavoratori non agricoli, sono risultate in forte crescita, ben oltre le attese degli analisti, anche se il tasso di disoccupazione è aumentato leggermente a giugno. Il focus del mercato è sul possibile futuro taglio dei tassi da parte della Fed, incalzata anche dal presidente Trump, che ha definito la politica monetaria della banca centrale negativa e controproducente. E così, a fronte di questi ultimi dati positivi, gli operatori di mercato hanno ancora una volta reagito “al contrario”, vendendo azioni e comprando dollari, almeno come prima reazione. D’altra parte il presidente della Fed di Cleveland ha dichiarato che bisognerà valutare attentamente un eventuale taglio dei tassi, che appare tutt’altro che certo. Sono i paradossi derivanti dal denaro a basso costo a cui la Fed ha abituato negli ultimi dieci anni, provocando reazioni di questo genere, apparentemente senza senso. In realtà io credo che il taglio ci sarà, ma è possibile che la Fed non voglia giocarselo con gli indici azionari sui massimi di sempre, ed aspetti l’occasione giusta per agire.  

L’altro tassello, forse ancora più significativo, su cui il mercato è concentrato, concerne i rapporti commerciali tra Stati Uniti e Cina che, dopo le dichiarazioni di facciata del G20, deve ancora trovare una strada definitiva per una negoziazione produttiva ed efficace. 

Le tensioni geopolitiche internazionali, intanto, non smettono di preoccupare: l’Iran ha fatto  voce grossa e si susseguono le voci sulla ripresa dell’arricchimento  dell’Uranio che serve per il proprio arsenale nucleare, comportamento immediatamente stigmatizzato anche dalla UE.  E a proposito di UE, le elezioni per il rinnovo del parlamento in Grecia, hanno decretato la vittoria del centro-destra, che conquista la maggior parte dei seggi, a discapito del partito di Tsipras. 

Questa settimana si parte con i dati sul credito al consumo lunedì 8; mercoledì il CPI/PPI cinese e le minute del Fomc dello scorso mese. Giovedì 11 i sussidi settimanali di disoccupazione e i prezzi al consumo. La settimana si concluderà con i dati sulla bilancia commerciale cinese e i prezzi alla produzione USA. 

S&P-500

Ftse Mib

Dollar index

Eur Usd

BTP

British  Pound



Potrebbero interessarti anche...
Commodity Report del 25 marzo 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 25/03/2019 10:29:40
Nonostante l’iniziale risposta ampiamente positiva da parte di alcuni comparti delle ... leggi tutto
Commodity Report del 7 gennaio 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 07/01/2019 10:30:58
L’attenzione degli operatori di mercato, in questa fase, è ormai concentrata ... leggi tutto
Commodity Report del 28 gennaio 2019
Commodity Report
Giancarlo Dall'Aglio 28/01/2019 11:17:15
Le questioni geopolitiche continuano a tenere banco nel panorama mondiale, condizionando ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli