Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Commodities, Goldman: è l’alba di un nuovo Super Ciclo
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 06/01/2021 12:00:00
Un super ciclo può essere definito come un movimento decennale dei prezzi al di sopra del trend in un’ampia gamma di prezzo dei materiali di base e derivante da un cambiamento strutturale della domanda: per citare un esempio possiamo parlare dell’industrializzazione degli USA alla fine del 19° secolo o la ricostruzione post bellica in Europa e Giappone negli anni ’50.

 

Il covid 19 potrebbe dare il via ad un nuovo super ciclo delle materie prime? Secondo gli analisti di Goldman Sachs la risposta a questa domanda è si, con il recupero delle quotazioni del 2020 in piena V Shape che potrebbe essere solamente l’inizio di un mercato delle commodities rialzista a lungo termine, con in campo le stesse forze strutturali che sostennero i prezzi nei primi anni 2000.

Gli anni 2000 sono stati esplosivi per i metalli, che hanno goduto della domanda in crescita derivante da industrializzazione ed urbanizzazione nei paesi emergenti, uno su tutti la Cina: il rame, ad esempio, nel 2000 scambiava a meno di 2000 dollari per tonnellata ma, nel 2011, le quotazioni registrarono un livello record di 10190 dollari per tonnellata.

L’eccitazione per il super ciclo venne tuttavia meno con la comparsa di un bear market che registrò un bottom solamente nel 2015 lasciando molti investitori con l’amaro in bocca: da allora praticamente nessuno ha mai più menzionato un super ciclo delle materie prime, e questo rende le dichiarazioni di Goldman ancor più significative.

A questo punto tentiamo di chiarire alcuni punti, ovvero cos’è un super ciclo, perché l’ultimo ha avuto una durata così breve e perché una big bank di Wall Street si sbilancia dichiarando di essere prossimi all’alba di un super ciclo nuovo nelle materie prime.

Grafico Reuters

Cosa si intende per super ciclo?

Un super ciclo può essere definito come un movimento decennale dei prezzi al di sopra del trend in un’ampia gamma di prezzo dei materiali di base e derivante da un cambiamento strutturale della domanda: per citare un esempio possiamo parlare dell’industrializzazione degli USA alla fine del 19° secolo o la ricostruzione post bellica in Europa e Giappone negli anni ’50.

Il super ciclo degli anni 2000 inizialmente si conformava allo stesso modello, questa volta nei paesi BRIC, Brasile, Russia, India e Cina, ma la crisi finanziaria globale ha spazzato via il ciclo con la sola Cina che ha raddoppiato i suoi settori delle infrastrutture e delle costruzioni, in fin dei conti tutti gli altri paesi stavano combattendo una situazione finanziaria terribile e sostenere le banche non crea di certo beneficio alla domanda di materie prime…

Entro la metà del decennio, tuttavia, anche lo slancio della Cina venne meno ed il boom delle materie prime degli anni 2000 si è trasformato in un fallimento (nell’ultimo decennio l’S&P/Goldman Sachs Commodity Index è sceso del 60% cancellando tre decenni all’insegna del rialzo).

 

Un nuovo boom?

La visione del super ciclo di Goldman si basa su come il mondo si riprenderà dalla crisi derivante dal covid 19 con una particolare enfasi su quella che potremmo definire una rivoluzione industriale “green” ed un focus della politica orientato verso le cosiddette necessità sociali.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli