Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Agricoltura: la Russia propone nuovi limiti all’export
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 16/11/2020 18:00:00
“È un intervento nella norma - afferma Dan Basse, presidente di AgResource - non è qualcosa di superiore alle attese, anzi, è meno di quanto ci attendessimo”.

 

La Russia ha proposto di limitare le esportazioni di cereali nell’ultima parte della stagione al fine di salvaguardare le scorte alimentari, ma il provvedimento potrebbe coprire un periodo più breve del previsto.

Il piano del ministero dell'Agricoltura di limitare le vendite a 15 milioni di tonnellate da metà febbraio a giugno è in linea con le aspettative del settore e non dovrebbe intaccare il potenziale della Russia di rifornire il mercato globale, ha affermato il sindacato degli esportatori di grano della nazione, con la Russia che ha recentemente ribadito di essere intenzionata a portare avanti i piani per fissare una quota a sei mesi a partire da gennaio.

Il mercato ha assorbito la notizia abbastanza agevolmente, ma quanto sta accadendo evidenzia sempre più come i governi si stiano preparando ad affrontare eventuali carenze di offerta imputabili al protrarsi della pandemia di coronavirus; la Russia ha limitato le vendite all’estero per tre mesi, ad inizio 2020, dopo il crollo della divisa locale in un contesto che ha visto il mondo intero mettere a segno una corsa agli approvvigionamenti nelle prime fasi della pandemia.

Da allora Mosca ha messo a magazzino il secondo maggior raccolto nazionale di frumento mentre il contesto economico ha innalzai prezzi in loco ai massimi storici danneggiando mulini ed allevatori.

La Russia vende frumento a più di 100 nazioni, anche se le sue spedizioni in genere rallentano nella parte finale della stagione. La proposta di 15 milioni di tonnellate per le esportazioni di grano si confronta con un limite di 7 milioni di tonnellate che è stato messo in atto tra aprile e giugno di quest'anno.

"È una cifra assolutamente normale - spiega Eduard Zernin, leader dell'Unione russa degli esportatori di cereali - i nostri membri non vedono i problemi.”

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli