Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Soia: la Cina ne ha davvero bisogno?
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 14/03/2019 15:00:09
Stati Uniti e Cina continuano a negoziare al fine di raggiungere un accordo commerciale definitivo e la Soia, lo sappiamo bene, si mostra come un elemento determinante che Pechino non esita ad utilizzare come una vera e propria “leva” per scardinare le resistenze di Washington

 

A peggiorare le cose è l’epidemia di influenza suina che sta decimando i capi allevati riducendo la richiesta di Soia che, come noto, è ampiamente utilizzata come mangime.  Dal mese di agosto ad oggi sono stati segnalati ben 111 focolai del virus privo di cura che, sino ad ora, ha causato l’abbattimento di circa un milione di capi.

Il numero di capi allevati nel mese di gennaio si mostra in calo del 13% nel mese di gennaio (variazione rispetto allo stesso mese nel corso dell’anno passato) ed allo stato attuale non vi è alcuna chiarezza in merito ai tempi necessari per contenere il fenomeno.

 

Accordi ed incertezza

A frenare gli acquisti è anche il fatto che non vi è alcuna certezza sulla buona riuscita dei negoziati tra USA e Cina, con i primi che, nel 2017, hanno esportato circa 40 miliardi di dollari di prodotti agricoli appartenenti al comparto Grains & OilSeeds, ed in questi 40 miliardi la Cina pesava per circa 15,5 miliardi di dollari: a questo punto, se la Cina dovesse, come detto in apertura, investire altri 30 miliardi di dollari per l’acquisto di prodotti agricoli USA, allora, complessivamente, si avrebbe una cifra finale superiore di tre volte rispetto ai 15,5 miliardi di dollari appena citati, ragion per cui è plausibile pensare che si tratti di un obiettivo di difficile realizzazione, soprattutto se pensiamo al fatto che le importazioni di Frumento e Mais, ad esempio, sono ridotte all’osso in quanto il colosso asiatico, in questo senso, si mostra praticamente autosufficiente.

I dati ufficiali, tuttavia, mostrano che le autorità cinesi hanno incrementato l’obiettivo di importazione di Soia per la stagione 2018 - 2019 innalzandolo ad 85 milioni di tonnellate contro gli 83,65 milioni di tonnellate stimati nel corso del mese passato.

 

Fonte BlackSeaGrains

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli