Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio, BP: l’era della crescita è finita!
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 16/09/2020 12:00:00
“La domanda di petrolio diminuirà, nei prossimi 30 anni, e la portata ed il ritmo di questo declino sono trainati dalla crescente efficienza e dall’elettrificazione del trasporto stradale” (dichiarazione dei tecnici BP).

 

Lo studio condotto da BP prevede tre scenari, che non sono considerabili come previsioni, ma che, in ogni caso, coprono un’ampia gamma di possibilità nel corso dei prossimi 30 anni traducendosi nella base della nuova strategia annunciata da Looney nel mese di agosto.

Lo scenario definito “Rapid” prevede nuove misure politiche di grande impatto sull’intero settore; lo scenario definito “Net Zero” prevede un’azione più intensa del precedente con grandi mutamenti nel comportamento della società; il terzo scenario, “Business as Usual”, presuppone che le politiche governative, la tecnologia e le preferenze sociali continuino ad evolversi come nel recente passato.

Nei primi due scenari, la richiesta di petrolio diminuisce a causa del coronavirus per poi riprendersi senza tuttavia tornare ai livelli pre COVID, e questo contrasta apertamente con le previsioni di altri importanti player di settore, che prevedono una crescita della richiesta di greggio per almeno altri 10 anni prima di un calo costante della stessa.

Nel precedente report, BP prevedeva una domanda in crescita sino a 130 milioni di barili giornalieri nel 2040, ma, questa volta, uno scenario del genere non è contemplato: “La domanda di petrolio diminuirà, nei prossimi 30 anni, e la portata ed il ritmo di questo declino sono trainati dalla crescente efficienza e dall’elettrificazione del trasporto stradale” (dichiarazione dei tecnici BP).

 

A seguire - L’impatto del COVID


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli