Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


La Turchia, Silvia Romano, le trivellazioni e la Libia
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 20/05/2020 18:00:00
La giovane cooperante, le trivellazioni, la Libia e la Turchia comune denominatore. Ora Roma dovrà ricambiare il favore a Erdogan, e il vero favore sono le trivellazioni e al-Serraj

 

Questa road-map punta a proseguire in un gioco forza per le importanti risorse petrolifere del Mediterraneo orientale. Lo stesso Ministro dell’Energia di Ankara, Fatih Donmez, espressosi in merito alla polemica sull’operatività sotto lockdown della nave da perforazione Fatih, conferma che saranno avviate da luglio le prime attività anche nel Mar Nero, facendo forte la politica che la Compagnia Petrolifera di stato Turkish Petroleum ha presentato Istanza per iniziare attività di esplorazione nel Mediterraneo orientale, alla luce delmemorandum d’intesa siglato lo scorso 27 novembre ad Istanbul tra la Turchia e il Governo di Accordo Nazionale Libico (Gna) di Fayez al-Sarraj, per la delimitazione dei confini marittimi, che però è ritenuto illegittimo dalla comunità internazionale. Fotografia effettiva e vera, allora, che la così denominata Operazione Romano tra Somalia, Turchia ed Italia ci mostra che Ankara vuole dare interpretazione di grande forza anche nel dialogo con il mondo islamico diverso, al confine con l’Isis fino ad arrivare ad altri gruppi che governano e regnano in diverse zone del Medio Oriente.

E’ dunque chiaro, mi verrebbe simpaticamente da dire, che ‘pian piano a nuoto si arriva in Libia’. Certo, punto nevralgico oggi di tutte le economie internazionali che vivono la sete di energia, e quindi di petrolio. La cara Libia.

Anche con FederPetroli Italia, in questa settimana, prima di pronunciarci su ipotesi e deduzioni richiesteci dai media su questa possibile ‘Operazione Romano’, abbiamo atteso di elaborare e confrontarci per dare una giusta interpretazione a visioni espansionistiche turche.

Ma è dunque chiaro che la Turchia potrà giocare questo jolly in Italia prima di quanto si pensi.

Con il favore fatto all’Italia, ci potrebbe essere ancor più un via libera italiano alla difesa militare turca del premier di Tripoli Fayez alSerraj, contro quello che tutti giudicano il ‘Signore del male libico’, Khalifa Haftar.

E quindi il no di Roma alle trivellazioni turche potrebbe in poco tempo traslitterarsi in un affiancamento di veduta, confidando, anche se la cosa risulta utopistica ed illusoria visto che l’Italia oggi non ha più potere sullo scacchiere mediorientale, in una voce di forza e di appoggio in più romana alle proprie tesi.

Italia e Turchia hanno sempre avuto un rapporto di amore ed odio, non parlo di decenni fa, ma anche qualche tempo fa il nostro rappresentante della politica internazionale e Ministro degli Affari Esteri, Luigi di Maio, aveva alzato parole contro le politiche turche in quella Libia tanto contesa.

Ma allora la Turchia con una giovane cooperante ha ribaltato la sua posizione nel Mondo?

Sicuramente i nostri Servizi di Intelligence oggi non potranno girare le spalle agli amici turchi perchédi tutti c’è bisogno’, specialmente nei reparti di intelligence più ‘raffinati’, ma sicuramente potrebbe arrivare una forte sponsorizzazione dall’Italia alla candidatura della Turchia all’ingresso nell’Unione Europea,e, come si sa, dalla punta del nostro stivale, fino a Tripoli è un passo corto e veloce.

 

Fonte - L'Indro


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli