Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Dalla Siberia all’Iraq: il Petrolio non conosce confini
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 22/05/2020 05:00:00
“In parole povere, la OPEC+ ha dato il via ai tagli alla produzione, e le interruzioni di fornitura globali stanno restituendo un buon risultato. Gli indicatori preliminari mostrano che il mercato si sta ripristinando quattro o cinque settimane prima rispetto alle nostre previsioni, e lo stesso accade ai prezzi” (Michael Tran, analista presso RBC Capital Markets).

 

La ripresa della domanda in Europa non è ai livelli di quanto osserviamo in Asia, anche se sta beneficiando della riduzione di alcuni programmi di imbarco dei carichi.

Il prezzo del petrolio degli Urali è stato sostanzialmente stabile con un piccolo premio rispetto al benchmark durante la scorsa settimana, ma comunque si tratta di un buon risultato, se pensiamo che alcune settimane fa scambiava con uno sconto di 3 dollari per barile rispetto al benchmark di riferimento.

L'ultimo programma di caricamento degli Urali per i primi cinque giorni di giugno mostra un forte calo delle esportazioni rispetto allo stesso periodo di maggio e le esportazioni di greggio Mediterranean CPC Blend sono destinate a raggiungere i livelli più bassi in 13 mesi sostenendo i prezzi.

Gli USA - Costa del Golfo - rimangono il punto debole della ripresa delle quotazioni, in quanto un forte afflusso di greggio saudita esercita una forte pressione sui prezzi dei gradi concorrenti come il MARS; in forte calo anche i prezzi onshore.

I prezzi nel Midwest e nel Canada occidentale sono stati meglio supportati dai tagli dell'offerta e dalla ripresa della domanda: il grado prodotto a Bakken, ad esempio, si mostra in forte recupero salendo ad un premio di 75 centesimi per barile contro il WTI a fronte di uno sconto di 15 dollari a metà aprile.

Il forte rialzo, tuttavia, espone i prezzi del greggio ad un possibile calo, soprattutto nel breve termine, anche se alcune realtà come JBC Energy rimangono fortemente rialziste sul petrolio in quanto ritengono che i tagli alla produzione restringeranno in modo marcato il mercato petrolifero globale.

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli