Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


C’era una volta il Petrolio… E non era solo…
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 10/02/2019 10:00:56
“C’era una volta…”: la narrazione è un vero e proprio impulso incontenibile per gli esseri umani: raccontiamo storie da migliaia di anni sfruttandole come...

 

La descrizione dei processi del mondo reale spesso si rivela un vero e proprio fallimento, ovvero non riesce ad essere una “storia di successo”, mentre le storie emozionanti altrettanto spesso non riescono a spiegare - e peggio ancora a prevedere - correttamente il mondo reale.

Politici, uomini d’affari, attivisti tendono a prediligere uno stile narrativo semplice ed in grado di fornire una spiegazione soddisfacente, in modo da suscitare una risposta emotiva catalizzando l’attenzione degli ascoltatori.

Tutto questo è senza dubbio vero, ma gli analisti, ad esempio, non possono sfruttare questo metodo, mentre, al contrario, sono costretti a prediligere descrizioni accurate degli eventi e dei processi reali, anche se questo comporta dei problemi in termini di complessità ed indeterminatezza.

I limiti delle previsioni di risultati derivanti da processi semplici o complessi che tengono conto di una media significativa di elementi casuali dovrebbero essere normalmente espressi come scenari connotati da una distribuzione di probabilità associata, ma anche in questo caso molte previsioni risultano essere ipersensibili ai piccoli cambiamenti, od alle ipotesi sul processo di causalità, ragion per cui la distribuzione di probabilità stessa si presenta molte volte instabile od incerta.

Coloro che effettuano le previsioni dovrebbero sempre essere particolarmente cauti ed umili in merito alla loro capacità di eseguire previsioni accurate, e questo proprio a causa del fatti che numerose variabili potrebbero mutare all’improvviso.

Nella maggior parte dei casi il pensare in modo rigoroso, identificando ed analizzando tutte le potenziali variabili in gioco, si rivela la parte più utile dell’intera previsione: una volta identificate le variabili chiave, infatti, alcuni rischi possono essere eliminati, od almeno gestiti, mentre per altri non vi è altra possibilità che sostenere gli stessi.

Sostanzialmente, il “narratore da falò” è giudicato per la sua capacità di indurre una certa soddisfazione emotiva, ma i previsori - i forecasters - dovrebbero attendersi di essere giudicati secondo parametri ben diversi…

Riconoscere ed accettare una certa incertezza non deve essere quindi considerato il primo segnale di un fallimento od una mancanza di coraggio, ma bensì come un’onesta ammissione dei reali limiti della previsione all’interno del contesto complesso in cui si svolgono gli eventi.

 

Fonte Reuters

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Group Srl ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli