Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Buon Compleanno OPEC! Oops… Era ironico!
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 14/09/2020 08:00:00
Da sempre il problema perenne dell’OPEC è uno solo, ovvero fare in modo che i membri si attengano agli obiettivi sulla produzione che essi stessi concordano, ma una vera soluzione a questo problema non è mai stata trovata.

 

Il problema è che non appena alcuni produttori recuperano la loro conformità, prontamente altri la abbandonano: Iraq e Nigeria hanno promesso conformità e tagli aggiuntivi, e sembra che si stiano effettivamente muovendo in questa direzione, ma subito è entrata nel mirino la Russia, che non pare essere intenzionata a comportarsi diligentemente, o, almeno, non più.

Ad aprile Mosca ha attuato il 95% dei tagli pattuiti: sempre meglio di quanto fatto nel corso degli anni passati, ma la sua produzione rimane superiore al target previsto per circa 100000 barili giornalieri, eppure nessuno sta intimando al Cremlino di serrare i ranghi!

Perché la Russia gode di questo favore? Forse semplicemente perché nessuno si attendeva il livello di conformità mostrato sino ad ora, o, forse, perché i sauditi ritengono poco saggio inimicarsi un partner così importante.

Un altro produttore che potrebbe creare problemi sono gli Emirati Arabi Uniti che, con una produzione superiore al limite massimo di circa 100000 barili giornalieri, evidenzia una conformità pari all’82%.

Gli Emirati sono da sempre ritenuti produttori affidabili, ragion per cui quanto sta avvenendo rappresenta un problema, in quanto potrebbe indurre ad una carenza di conformità altri produttori.

La situazione è complicata, i successi non mancano (ad esempio la recente contrazione produttiva di quasi 10 milioni di barili giornalieri) e senz’altro il mercato petrolifero è stato meno volatile proprio grazie alla presenza del Cartello, ma, altrettanto sicuramente, l’OPEC ha ancora molto lavoro da fare e questo non sarà un sessantesimo compleanno all’insegna della spensieratezza…

 

Fonte Bloomberg

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli