Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Attenzione al Petrolio: potrebbe scendere a 5 Dollari! Le previsioni dei Big!
(Pag. 2)



La Redazione Articolo pubblicato il 23/03/2020 05:26:00
Il tracollo dei prezzi del barile ha contribuito ad alimentare un sell off diffusosi a tutti i mercati e minaccia le economie globali, dall’America Latina, agli USA al Medio Oriente

 

Delle 20 entità oggetto del sondaggio condotto da Bloomberg 18 prevedono un calo del Brent a 20 dollari per barile o meno, con il WTI che potrebbe addirittura scendere tra i 3 ed i 5 dollari per barile.  Per quanto concerne il protrarsi della debolezza, le opinioni degli interpellati mostrano una forchetta decisamente ampia, che va da alcune settimane sino al termine dell’anno.

Alcuni operatori di settore indicano che il calo dei prezzi sta inducendo i commercianti ad acquistare il petrolio al fine di immagazzinarlo per piazzarlo poi a mercato in corrispondenza di prezzi maggiormente favorevoli rispetto a quelli attuali, ma questa strategia funzionerà solamente sino a quando i siti di stoccaggio non raggiungeranno la saturazione.  Altri operatori ancora indicano che il calo dei prezzi continuerà sino a quando non raggiungerà un livello tale da indurre i produttori ad interrompere le operazioni di estrazione; diversi operatori osservano che potrebbe essere utile monitorare il costo di estrazione dello shale oil per avere un’idea di quale potrebbe essere un eventuale floor.

“Il WTI scenderà al di sotto del costo di produzione dello shale oil statunitense che, attualmente, è di 20 dollari per barile.  L’enorme pressione derivante dal contango potrebbe costringere i prezzi a 15 dollari per barile nel primo mese, poiché alcuni commercianti dovranno mantenere il contango al fine di piazzare a mercato il prodotto stoccato” (Zhang Chenfeng, analista presso l'hedge fund cinese Shanghai Youlin Investment Management Co.).

In una nota diffusa nel corso della passata settimana gli analisti di Goldman Sachs hanno dichiarato che era in corso la revisione a ribasso delle stime sul Brent per il secondo trimestre 2020 (da 30 a 20 dollari per barile).

Gli analisti di Citigroup affermano che lo scenario base prevede un Brent ad una media di 17 dollari per barile nel corso del secondo trimestre, mentre lo scenario peggiore prevede un prezzo di 5 dollari per barile e potenziali prezzi fisici negativi in ​​alcune aree a causa della mancanza di stoccaggio e logistica.

Energy Aspects ha affermato che il Brent rischia di testare i 10 dollari per barile nel mese di aprile, anche se i prezzi rimarranno probabilmente a ridosso di questi livelli per tutto il 2020.

Paul Sankey (Mizuho Securities) ha evidenziato il rischio di prezzi negativi a meno che la produzione shale non diminuisca più velocemente della creazione di scorte.

 

Fonte Bloomberg


Potrebbero interessarti anche...
Speciale Petrolio. Attenzione: a luglio potrebbe essere Deficit!
Materie Prime
La Redazione 16/05/2020 10:30:00
La performance migliore rimane quella dei distillati, con un volume medio ... leggi tutto
Attenzione al Gas: potrebbe finire come il Petrolio!
Materie Prime
La Redazione 13/05/2020 08:00:00
La situazione commerciale europea ha da sempre reso il blocco UE ... leggi tutto
Fate attenzione: la Bolla sta per scoppiare!
Materie Prime
La Redazione 30/01/2020 10:00:00
Proprio nella giornata di ieri è stata diffusa un’analisi che non ... leggi tutto
Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Report
Rispetto a chi fornisce i soliti "segnali di trading", CommoditiesTrading è l'unica ad offrirti un servizio unico e molto vantaggioso: IL COMMODITY ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli