Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Zucchero: la UE ha un problema! Di nuovo…



La Redazione Articolo pubblicato il 13/02/2020 18:00:00
Le quotazioni dello zucchero hanno iniziato a recuperare terreno quando la produzione UE è diminuita portando il blocco a divenire un importatore netto e...

 

L’Unione europea, molto probabilmente, vedrà ridursi ulteriormente l’area destinata alla coltivazione della barbabietola da zucchero, una diretta conseguenza della chiusura di alcuni impianti di elaborazione della stessa: questo è quanto affermato dai partecipanti alla conferenza annuale di settore che si tiene a Dubai.

La produzione di zucchero del blocco è diminuita per due stagioni consecutive, dopo un incremento iniziale immediatamente successivo all’abolizione, nel 2017, delle quote di produzione.

I prezzi dello zucchero sono crollati quando l’iniziale aumento dell’output ha costretto l’UE a tentare di competere sulla piazza internazionale, ma il mercato, già depresso, ha indotto significative perdite nei bilanci di numerosi produttori del blocco.

La cooperativa francese Cristal Union ha annunciato, l'anno scorso, che stava chiudendo due zuccherifici in Francia e lo stesso provvedimento è stato preso da Suedzucker.

Marcello Moreira, responsabile ricerche di mercato presso il produttore francese Tereos, ha affermato di non aspettarsi alcuna riduzione della superficie coltivata per la sua compagnia, ma ha sottolineato che altre realtà di settore potrebbero risultare attinte da una contrazione dell’acreage (Moreira si attende un calo complessivo pari al 2%).

Le quotazioni dello zucchero hanno iniziato a recuperare terreno quando la produzione UE è diminuita portando il blocco a divenire un importatore netto e ad un miglioramento delle condizioni finanziarie dei produttori.

 

Fonte Reuters

Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli