Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Speciale Caffè: produttori in crisi? Ci pensa Starbucks… Con 20 milioni di dollari!
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 07/10/2019 12:00:56
Starbucks indossa il mantello da super eroe e paga cifre esorbitanti ai produttori al fine di aiutarli a superare questo momento di estrema difficoltà

 

Il mercato del caffè è in crisi ed i produttori sono sull’orlo del collasso… Niente paura: ci pensa Starbucks, che indossa il mantello da super eroe e si mostra pronta a pagare cifre consistenti ai coltivatori per aiutarli a superare questo momento di estrema difficoltà… Encomiabile, ma diciamo tutta la verità: Starbucks avrà anche sentito questa necessità di intervenire “nel sociale”, ma ha anche sentito la necessità di proteggere le forniture di caffè di alta qualità di cui necessita…

Il più grande operatore al mondo nel settore delle caffetterie ha pagato un premio complessivo di 20 milioni di dollari ad oltre 8000 coltivatori in Messico, El Salvador, Nicaragua e Guatemala: questo è quanto afferma Michelle Burns, dirigente di alto livello presso Starbucks, che sottolinea come i 20 milioni di dollari in oggetto siano un premio pagato dalla società in aggiunta a quanto stabilito dal valore dei futures sull’arabica di qualità superiore.

Quando i prezzi scendono al di sotto dei costi di protezione, per un’azienda come Starbucks diventa fondamentale proteggere i coltivatori, e questo riguarda proprio aree come il Messico, dove i caficoltori stanno lottando strenuamente per far fronte ad un raccolto brasiliano sempre più imponente; in Brasile, inoltre, la divisa locale si mostra debole contro il dollaro USA, e questo significa che qui i coltivatori possono ancora essere profittevoli.

“Quando abbiamo esaminato la situazione del costo di produzione in tutta la gamma dei paesi di nostro interesse è risultato chiaro sin da subito che la situazione in America Latina era grave - spiega Burns - di fatto, quando il caffè arabica di alta od altissima qualità, che poi è il prodotto che noi utilizziamo, è influenzato da prezzi del caffè storicamente bassi ed inferiori al dollaro per libbra, nelle aree in cui tali varietà vengono coltivate la vita diventa impossibile”.

Grafico Caffè by Tradingview

La produzione di caffè del Brasile continua ad espandersi e questo ha abbattuto i prezzi dei futures, che sono scesi a minimi pluriennali per attestarsi a ridosso del dollaro per libbra, a fronte di un costo di produzione che, in America Centrale, è superiore del 30% al prezzo attuale (fonte: Carlos Mera, analista presso Rabobank).

La crisi globale che sta affrontando il mercato del caffè ha spinto i produttori ad unirsi nel chiedere ai torrefattori di pagare un prezzo più equo per il prodotto (la Colombia ha persino proposto di svincolare i prezzi del caffè prodotto in loco dai futures negoziati a New York).  Nelle condizioni attuali è improbabile che le quotazioni recuperino terreno in assenza di un adeguato intervento, e questo proprio in virtù di un incremento della produzione a basso costo in Brasile (fonte: Jeffrey Sachs, docente di economia presso la Columbia University).

 

A seguire - Starbucks farà tutto il possibile


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli