Benvenuti su Commodities Trading
Vai alla tua area riservata   Accedi | Hai dimenticato la password?
Il primo portale italiano per il trading sulle materie prime

spread trading | segnali operativi | opzioni su materie prime | corsi di trading


Petrolio e Gas? Non gliene frega niente a nessuno! Questa è la dura realtà…
(Pag. 1)



La Redazione Articolo pubblicato il 19/07/2019 12:00:21
Negli USA è atteso un aumento delle temperature, ma il Natural Gas rimarrà freddo! In questo articolo vi spieghiamo perché non vi conviene puntare sul clima…

 

La giornata di sabato potrebbe essere una tra le più calde dell’anno, negli USA, e, lo sappiamo bene, il caldo troppo intenso è tanto odiato come il freddo intenso, ma per i Tori del Natural Gas le cose non stanno così, con un’ondata di caldo estremo in questo periodo dell’anno dovremmo vedere acquirenti di Gas ovunque, invece non ce n’è nemmeno l’ombra…

 

Cooling-degree days

I cosiddetti “Cooling-degree days” sono una misura che indica “quanto fa caldo rispetto agli standard”.  Da luglio 2011 ci sono state 22 settimane in cui le previsioni per i Cooling-degree days fornivano un valore di 90 punti o più (in sostanza faceva caldo); in questa settimana si arriva a 93, ma il prezzo del Natural Gas orbita a ridosso dei 2,3 $/MMBtu indicandoci quotazioni all’insegna delle debolezza.

Le condizioni climatiche di questa estate affliggono l’intero settore, dall’esplorazione alla produzione e costituiscono una sorta di promemoria che ci ricorda alcuni punti salienti delle analisi di mercato come, ad esempio, i guadagni trimestrali di alcune società.

I prezzi del Natural Gas sono stati letteralmente “moribondi” per un lungo periodo di tempo, con la produzione USA in costante crescita che ha letteralmente travolto la crescita della richiesta (i prezzi del Gas in Texas, ad esempio, sono addirittura negativi, ovvero i produttori pagano i clienti purché se lo portino via…).

La produzione in costante aumento è il motivo per cui i prezzi non reagiscono alle condizioni climatiche, con il calore intenso che può fare ben poco per sbloccare il mercato.   Le scorte potrebbero essere inferiori alla media, per questo periodo dell’anno, ma perchè preoccuparsi se il settore shale ci può procurare scorte (quasi) infinite? Sostanzialmente si tratta dello stesso motivo che pone in sofferenza i produttori di Petrolio, con l’output USA di greggio che è atteso in buon aumento nel corso di quest’anno e nel 2020.

Questi sono i motivi per cui il calore non è in grado di sostenere i prezzi del Gas al pari di come i tagli OPEC+ non sono in grado di innescare un forte aumento nelle quotazioni del greggio.

L’indifferenza degli investitori verso il settore energy è evidente non solo nell’indice dedicato all’interno dell’S&P500, ma anche nel mercato dei futures delle rispettive commodities.

 

Continua nella pagina successiva


Abbonamenti
per i segnali operativi
Commodity Trading
Il servizio “Commodity trading” di Aldo Ierna, consiste in segnali operativi emessi principalmente su Materie Prime e basati su due metodologie ... leggi tutto

Commodity Report
Commodity Report è un servizio a cadenza settimanale basato sull’analisi indipendente dei principali mercati finanziari. Giancarlo Dall’Aglio pone l’attenzione sul focus ... leggi tutto

Gann Commodity Trading
Gann Commodity è una newsletter a cadenza settimanale che propone ai lettori un’operatività basata su precisi set up calcolati con ... leggi tutto

Questo sito non costituisce un’offerta o un impegno o un consiglio od una raccomandazione per l’acquisto di valori mobiliari. Le informazioni contenute in questo sito sono puramente indicative. In nessun caso COMMODITIES TRADING è responsabile dei danni che possono derivare dall’uso delle informazioni contenute in questo sito.

Le performance passate hanno molte limitazioni. Nessuna informazione nel sito vuol fare intendere che in futuro si potranno ottenere gli stessi profitti o perdite potenziali. Risultati completamente differenti da quelli presentati possono derivare ad esempio da modifiche strutturali del mercato, movimenti puntuali esplosivi e incontrollati del mercato, errori di sovradattamento del sistema ai dati. Le performance passate non sono indicazione né garanzia di performance future.

Il trading nei Futures è un’attività di investimento ad alto rischio per la quale è possibile perdere anche più del capitale depositato sul conto di trading. Entrando in questo sito si conferma di essere consapevoli dei rischi associati all’investimento in Futures.

La legge di riferimento per le informazioni contenute in questo sito è quella italiana. Eventuali persone che intendono utilizzare i nostri software dovranno verificare in autonomia e sotto la propria responsabilità le norme locali.
Tutti i diritti sono riservati © COMMODITIESTRADING ( è una divisione di Trading Media Company SRL ) - Sito web realizzato da NapoliWeb S.r.l. | Web Agency Napoli